Jil Sander presenta con Mario Sorrenti la capsule esclusiva “Interpretation Project 001”

“Interpretation Project 001” è il primo di una serie di progetti speciali ideati dai direttori creativi di Jil Sander, la coppia svizzera (lei)-canadese (lui) marito e moglie Lucie e Luke Meier, attraverso i quali il marchio di abbigliamento presenterà collezioni esclusive con rinomati artisti e fotografi.

Una delle magliette con gli scatti di Mario Sorrenti - Jil Sander

Nel settembre del 2017, Jil Sander ha collaborato col fotografo Mario Sorrenti (“Vogue”, Mango, H&M, Max Mara, Shiseido, Emporio Armani, Estée Lauder, Benetton sono solo alcuni dei grandi nomi che hanno voluto collaborare con il grande fotografo italiano naturalizzato statunitense e figlio d’arte nato nel 1971, che nel 2012 ha fotografato il Calendario Pirelli) per catturare nel suo obiettivo lo spirito della collezione primavera-estate 2018 in una campagna pubblicitaria digitale le cui immagini sono state scattate a Maiorca, in Spagna.
 
Per l’occasione del primo “Interpretation Project 001: Mario Sorrenti”, 10 di questi scatti sono stati selezionati e riprodotti su altrettante T-shirt unisex in cotone al 100% che adesso sono disponibili in varie taglie in esclusiva da Colette dal 4 dicembre, e lo saranno su Dover Street Market dal 7 dicembre, Ssense.com dal 17 dicembre, e sull’e-shop di Jil Sander e in alcuni negozi mondiali dall’8 gennaio 2018, ognuna al prezzo di 390 euro.
 
Heidemarie Jiline Sander, la fondatrice del marchio, si è ritirata nel 2005, circa 40 anni dopo averlo fondato ad Amburgo (anche se era tornata a dirigere lo stile del brand per un breve periodo fra il 2012 e il 2013). Da quel momento, la storia di Jil Sander è stata un po’ complicata, barcamenandosi tra alterne fortune. Dopo essere stata comprato nel 1999 dal Gruppo Prada, nel 2008 Jil Sander è stato acquistato dal gruppo giapponese Onward tramite la sua filiale europea, l'azienda toscana Gibò, ribattezzata Onward Luxury Group (OLG).
 
In passato guidato stilisticamente per un certo periodo anche da Raf Simons, il marchio ha continuato nei suoi alti e bassi, proseguiti nel (peraltro buon) periodo gestito da Rodolfo Paglialunga, stilista dal 2014, sostituito la scorsa primavera dall’attuale coppia (Lucie Meier, ex Louis Vuitton, Balenciaga e soprattutto ex condirettrice creativa di Dior; Luke Meier, ex Supreme e cofondatore di un suo marchio, OAMC), che ha deciso di riproporre la visione originaria di Sander rivisitandola in modo più giovane.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroCreazioneCollezione