Italia top in UE per imprese legno-arredo

L'Italia è il primo Paese in Europa per numero di imprese nella filiera legno-arredo: 79.354, per 321.400 addetti. Lo ha riferito a Milano il presidente di Federlegno Arredo, Emanuele Orsini, fornendo in un incontro alla Biblioteca Ambrosiana gli ultimi dati aggiornati del settore in termini di fatturato ed export. Tra i distretti più significativi, il Friuli, dove le imprese che operano nel comparto sono il 64% del totale e producono il 15% del pil regionale, per un fatturato di 3,5 miliardi. Il Friuli, con 2.070 aziende e 19.090 addetti, è il primo esportatore italiano nel Regno Unito.


In termini di fatturato, di export e di numero di imprese la prima regione italiana è la Lombardia: 10.130 imprese, 7 miliardi di fatturato, un pil che sfiora i 360 miliardi (il 22% del totale del Paese) e un export pari al 30% delle esportazioni italiane della filiera. Al secondo posto il Veneto: 7.770 imprese, 6,5 miliardi di fatturato, 2,5 miliardi di export.

L'Emilia Romagna, terzo distretto come numeri, vanta un fatturato globale di 2,2 miliardi (56% settore Legno, 44% settore Arredo) per 3.580 imprese. E' la prima regione italiana per valore di importazioni Arredamento, 485 milioni. Dal 2009 ad oggi le importazioni di Mobili sono aumentate del 45%.

Numeri significativi anche da Puglia e Marche. In Puglia il totale del fatturato prodotto dalla filiera Legno-Arredo è di 1,3 miliardi, per 3.334 imprese 14.694 addetti. La loro produzione copre il 13% del fatturato manifatturiero regionale.

Nelle Marche la filiera produce invece 2,5 miliardi di fatturato, per 2.520 aziende e 18 addetti circa. Il fatturato medio - 2,8 milioni - è il terzo più alto in Italia dopo Friuli e Veneto. Dal 2009 ad oggi l'export è aumentato del 65% nel settore Legno. Più del 60% del fatturato viene prodotto nella provincia di Pesaro-Urbino.

Copyright © 2017 ANSA. All rights reserved.

DecorazioneGastronomiaIndustry