Inditex ha speso in affitti quasi il 10% delle sue vendite nel 2017

Inditex ha sborsato circa 2,36 miliardi di euro per canoni d’affitto di locali in tutto il mondo nel 2017, il che equivale a quasi il 10%, più precisamente al 9,3%, del suo fatturato nell’ultimo esercizio, in cui le sue vendite hanno raggiunto i 23,336 miliardi di euro, secondo i dati aziendali inviati alla Comisión Nacional del Mercado de Valores (CNMV), la Commissione Nazionale del Mercato dei Valori Mobiliari spagnola.

Inditex

In questo modo, il gigante galiziano ha contabilizzato una spesa per locazioni operative di 2,358 miliardi di euro nel 2017, contro i 2,221 miliardi di euro che ha pagato un anno prima per questo concept, il che significa un aumento del 6,1%.
 
La spesa per locazioni corrisponde principalmente all’affitto di locali commerciali in cui il gruppo galiziano sviluppa la sua attività in regime di locazione operativa.
 
In alcune occasioni, i promotori immobiliari di centri commerciali o i proprietari degli immobili affittati danno dei contributi per l'installazione del gruppo negli stessi edifici, che sono considerati come incentivi per l’affitto e che sono anche indicati nei risultati del gruppo nei periodi di locazione.
 
Per quanto riguarda la durata dei contratti, esiste anche una varietà di situazioni diverse, sebbene, generalmente, essi abbiano una durata iniziale media compresa tra i 10 e i 15 anni. Inoltre, nella maggior parte dei casi, l’affittuario ha la facoltà di prorogare il contratto ed estendere detto periodo di locazione.
 
Inditex ha registrato un utile netto di 3,37 miliardi di euro nell’anno fiscale 2017/18 (quello andato dal 1° febbraio del 2017 al 31 gennaio del 2018), con un incremento del 7% rispetto all'anno precedente.
 
Le vendite del gruppo iberico sono state pari a 25,336 miliardi di euro, il 9% in più in un anno, mentre il margine operativo lordo (Ebitda) è stato di 5,28 miliardi di euro, rispetto ai 5,083 miliardi dell'anno precedente, un 4% in più.
 
Per quest’anno il gigante spagnolo dell’abbigliamento prevede di realizzare tra le 350 e le 400 aperture lorde di punti vendita e l'assorbimento di circa 200 unità. Successivamente al 2018, la società stima una crescita di suoi spazi in posizioni chiave tra il 4% e il 6% in concomitanza con lo sviluppo globale online.
 
L'investimento ordinario previsto per il 2018 sarà di circa 1,5 miliardi di euro, in base ai programmi di apertura di nuovi spazi commerciali nelle migliori location. Allo stesso modo, Inditex si aspetta un aumento degli investimenti ordinari inferiore alla crescita delle sue superfici commerciali nei prossimi anni.
 
Il gruppo ha realizzato 183 aperture nette di negozi nel 2017 (furono 279 l’anno precedente), e così ora può contare su 7.475 punti vendita nel mondo per i suoi otto marchi. Inoltre ha esteso le vendite su Internet a 5 nazioni in più (Thailandia, India, Malesia, Vietnam e Singapore).
 
L'Europa pesa per oltre il 60% sul giro d’affari di Inditex, con il 16% rappresentato dalla Spagna (in leggero calo). A fine 2017, il gruppo impiegava più di 171.800 persone nel mondo, per un aumento della forza lavoro di quasi il 6% in un anno.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriBusiness