Il gigante americano degli aromi IFF compra Frutarom per 7 miliardi di dollari

Il colosso americano dei profumi e degli aromi International Flavors & Fragrances (IFF) comprerà la società israeliana Frutarom per 7,1 miliardi di dollari (5,9 miliardi di euro), diventando così il numero uno mondiale del settore, ha annunciato Frutarom lunedì.

Aromi e profumi: il gigante americano IFF compra Frutarom per 7 miliardi di dollari - AFP / PATRICK KOVARIK

Il gruppo israeliano, sesto produttore di aromi e profumi del mondo, è un fornitore importante per le industrie farmaceutica, cosmetica e alimentare. La società impiega 2.700 dipendenti nel mondo e ha realizzato 1,36 miliardi di dollari (1,14 miliardi di euro) di vendite l’anno scorso.
 
Acquistandola, IFF, le cui vendite hanno raggiunto i 3,4 miliardi di dollari (2,85 miliardi di euro) lo scorso anno, rafforza la sua posizione nel campo degli aromi e profumi naturali, ma anche le proprie capacità in materia di ricerca e sviluppo.
 
L'operazione sarà realizzata in contanti e azioni, ha precisato Frutarom in un comunicato presentato lunedì alla Borsa di Tel Aviv.
 
L’acquisto di questa azienda israeliana da parte di un gruppo straniero costituisce la seconda operazione più importante del genere registrata dopo l’acquisizione nel marzo 2017, da parte del produttore americano di microprocessori Intel, di Mobileye, società specializzata nei sistemi anti collisione per le autovetture. Google aveva comprato nel 2013 Waze, un'applicazione di navigazione stradale in tempo reale per i telefoni mobili per oltre un miliardo di dollari.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 AFP. Tutti i diritti riservati.

ProfumiCosmeticiIndustry