Il Quadrilatero della moda di Milano celebra il design italiano

Dal 16 al 22 aprile, in occasione della Milano Design Week, le vie Montenapoleone, Verri, Sant'Andrea, Santo Spirito, Gesù, Borgospesso e Bagutta ospitano la “Montenapoleone Design Experience 2018”.

Uno scatto della passata edizione della Milano Design Week - Foto:mattia_vacca

Eletta tra le grandi High Street delle metropoli mondiali, via Montenapoleone rappresenta il cuore del Quadrilatero della moda milanese, ma anche il luogo per eccellenza in cui creatività, tradizione e innovazione si fondono: MonteNapoleone District viene per una settimana ribattezzato "Quadrilatero del design" dove si celebra il connubio tra moda e design. Non più quindi solo tempio dello shopping, le strade storiche del centro di Milano si animano con una serie di iniziative di alto livello, oltre alle attività collaterali previste dalle boutique, per celebrare Milano, il design e lo stile di vita italiano.

Studio Job interviene sulla facciata razionalista dello storico Garage Traversi di via Bagutta 2, che si aggiunge alle location del distretto, progettato dall'architetto Giuseppe De Min. È edicata alle architetture degli anni Trenta sorte durante il periodo in cui fu costruito anche il Garage Traversi, la mostra a cielo aperto, patrocinata dal Comune di Milano, sponsorizzata da BNP Paribas Real Estate e curata da Alessandro Cocchieri dal titolo “Mi[x(xx)]ing Architecture - Milano: radici e sintomi della città moderna". Si pone l'attenzione su alcuni edifici identificativi di un decennio che, non ascrivibili ad un unico stile, hanno reso distinguibili le intuizioni geniali e le cifre stilistiche dei loro creatori. Accompagnate da opere grafiche dello Studio Job, lungo via Montenapoleone si potranno scoprire le 10 vedute prospettiche di una città che ha precorso i tempi di altrettanti celebri architetti: Emilio Lancia, Gio Ponti, Giuseppe De Min, Piero Portaluppi, Luigi Figini, Gino Pollini, Giuseppe Terragni, Giovanni Muzio, Alessandro Rimini e Pietro Lingeri.

Le tematiche su cui il distretto ha scelto di lavorare in questa seconda edizione della “MonteNapoleone Design Experience 2018” sono legate a collaborazioni cross-sector per affiancare l'attività commerciale delle vie ad un processo di sensibilizzazione di carattere culturale. Grazie alla collaborazione con Audi, partner storico del distretto, il Quadrilatero diventa un importante touch point per i visitatori della Milano Design Week. Da Via Sant'Andrea, infatti, si potrà accedere all'Audi City Lab di Corso Venezia 11, avanguardistico spazio espositivo e d'incontro che accoglierà importanti momenti di espressione artistica e intellettuale.

Inoltre, in via Montenapoleone verrà posizionata l'installazione di Mad Architects, una scultura di luce che crea inedite suggestioni, cambiando forma e struttura a seconda della prospettiva.

Barovier&Toso si presenta con un'installazione suggestiva nella vetrina "gioiello" al civico 16 di via Montenapoleone, una rappresentazione del lusso del tempo che permette ai visitatori di scoprire la forma perfetta e la poetica unica ed originale dei lampadari in vetro di Murano.

"Anche quest'anno via Montenapoleone e le strade limitrofe accolgono”, ha dichiarato Guglielmo Miani, Presidente di MonteNapoleone District, “quella che è la settimana più importante al mondo per il design, un settore nel quale le nostre aziende insegnano ed eccellono. La Milano Design Week è una delle migliori opportunità per creare sinergie di alto livello alfine di raggiungere uno dei nostri principali obiettivi, rendere Milano meta privilegiata del turismo internazionale e la mostra fotografica su alcuni pezzi iconici della sua architettura ne esalta e racconta le qualità estetiche, innovative e funzionali intrinseche".

Fonte: APCOM

Moda - Prêt à porter Eventi