Hedi Slimane vince un nuovo round contro Kering

Hedi Slimane segna un nuovo punto nella battaglia legale con il suo ex datore di lavoro Kering. Il gruppo francese del lusso è stato condannato dal tribunale commerciale di Parigi a pagare 9,3 milioni di euro (11,5 milioni di dollari) allo stilista per quanto riguarda la parte variabile della sua retribuzione per l’ultimo anno che ha svolto alla guida di Saint Laurent.

Hedi Slimane - DR

Interpellato da Fashionnetwork.com, Kering ha rifiutato qualsiasi commento riguardante questa informazione pubblicata da Bloomberg. Il gruppo, che oltre a Saint Laurent possiede numerosi altri marchi, tra i quali Gucci e Balenciaga, ha tuttavia comunicato la sua intenzione di impugnare questa decisione.
 
Sotto l'egida di Hedi Slimane, nominato direttore artistico di Saint Laurent nel marzo 2012, la maison ha visto triplicare le vendite in 4 anni, crescendo di oltre il 30% all’anno, per passare da 354 milioni di euro alla fine del 2011 a quasi un miliardo alla fine del 2015. Contro ogni previsione, il creatore è stato licenziato nell’aprile del 2016, sostituito dallo stilista belga Antony Vaccarello.
 
Da allora, il divorzio è finito nelle aule di tribunale, con Hedi Slimane che ha attaccato l’azienda di François-Henri Pinault su vari punti riguardanti il suo contratto. Così, nel giugno 2016, il tribunale commerciale di Parigi aveva già condannato Kering a pagare 13 milioni di dollari allo stilista, che reclamava l'applicazione di una clausola di non concorrenza. Anche in questo caso, il gruppo si era appellato.
 
Il designer aveva anche chiesto a Kering di applicare un “patto fra soci” che gli concede alcuni diritti specifici, come azionista di minoranza di Saint Laurent. Nel novembre 2016, il tribunale gli aveva dato ragione, ancora una volta, affermando che il designer doveva avere accesso alle informazioni finanziarie di GG France Holding.
 
Lo scorso gennaio, Hedi Slimane è passato a lavorare per il gruppo concorrente, LVMH, dove è stato nominato alla direzione artistica di Céline, succedendo a Phoebe Philo.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroCreazioneBusiness