Hedi Slimane sostituisce Phoebe Philo da Céline

Ce lo aspettavamo chiamato da Chanel per lanciare la linea Uomo della casa francese, e invece è da Céline che lo ritroveremo. Assente dalla scena fashion parigina da quando ha lasciato Saint Laurent nell’aprile del 2016, Hedi Slimane torna nel mondo della moda dalla porta principale, ma passando inaspettatamente dal gruppo Kering al suo rivale LVMH.

Hedi Slimane - DR

Il talentuosissimo designer è stato nominato direttore della creazione artistica e dell’immagine di Céline. Slimane comincerà ad esercitare le proprie funzioni da febbraio e andrà a dirigere tutte le collezioni della griffe, che estenderà alla moda maschile, alla couture e ai profumi”, annuncia Céline in un comunicato.
 
La griffe parigina non ha perso tempo, dato che è passato solo un mese da quando ha annunciato in dicembre la partenza della sua stilista-star, Phoebe Philo, che curava la creazione di Céline dal 2001.
 
Questa rapidità è ancor più sorprendente se si considera che tale sostituzione si preannunciava delicata, pensando a quanto nell’ultimo decennio il marchio si era identificato con la sua designer, vera artefice del suo successo, sia nel prêt-à-porter che negli accessori, in particolare con le borse bestseller da lei disegnate.
 
Per girare pagina e affrontare questo nuovo capitolo, Céline mette in piedi una piccola rivoluzione, che si caratterizza in particolare per il lancio di una linea maschile. Per vincere questa scommessa, evitando nel contempo esitazioni e lungaggini, LVMH si è diretto con convinzione verso Hedi Slimane, creativo senza pari, che ha saputo, sia da Dior Homme che da Kering, raggiungere un vasto pubblico facendo anche esplodere le vendite.
 
Slimane è infatti riuscito con successo a dare nuovo dinamismo a Saint Laurent rivoluzionandolo in modo radicale. Arrivato nel marzo 2012 a guidare creativamente la griffe posseduta da Kering, il designer dallo stile rock, che ha fatto dei tagli slim il proprio marchio di fabbrica, aveva provocato, fin dal suo addio, un’attesa spasmodica, quasi isterica, nell’ambiente per conoscere il suo futuro. Un’attesa per ammirare lo stile delle sue nuove collezioni che si rinnoverà sicuramente nella sua opera per Céline.
 
Conosciuto per il suo temperamento forte – quando arrivò in Saint Laurent fece trasferire lo studio stilistico da Parigi a Los Angeles, dove vive – Hedi Slimane (49 anni) non arriva in un territorio a lui totalmente sconosciuto approdando da LVMH, visto che aveva già curato lo stile dell’Uomo di Dior dal 2000 al 2007 dando una spinta nuova alla moda maschile, adottando sotto la sua egida uno spirito androgino fatto di capi longilinei e molto vicini al corpo.
 
Come sottolinea il patron del colosso francese del lusso, Bernard Arnault, nel comunicato: “È uno degli stilisti più talentuosi della nostra epoca. L’apprezzo e l’ammiro da quando ho lavorato con lui in Dior Homme, che ha lanciato con il successo che conosciamo negli anni 2000. Il suo approdo da Céline rafforza le grandi ambizioni che il gruppo LVMH nutre per questa maison. (…) Hedi porterà in società la sua visione globale del mondo e il suo virtuosismo estetico assolutamente unico”.
 
Però, dieci anni dopo il pantalone slim fit, gli uomini e le donne hanno totalmente cambiato il loro modo di vestirsi, con i volumi ampi e lo sportswear che dominano ormai il guardaroba odierno. Resta da vedere se l’estetica rock dello stilista dalle molteplici passioni (fotografia, musica, ecc.) saprà adattarsi allo stile minimale e senza tempo di Céline.
 
In ogni caso, non c'è alcun dubbio che Hedi Slimane apporterà nel suo bagaglio di idee ed esperienze un progetto radicale e articolato a 360 gradi per inserire la propria personalissima visione nella casa di moda transalpina, proiettandola così verso il futuro. Un progetto che il designer definisce “olistico”, rallegrandosi nel contempo di poter “tornare nel mondo della moda e dei laboratori di sartoria”.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroNomine