Guess: secondo trimestre guidato da vendite in Europa, scarse le prestazioni statunitensi

I ricavi del secondo trimestre sono aumentati del 5,3% a 514 milioni di euro, riconducibili alle vendite in Europa, aumentate del 20,1% e di quelle dell'Asia che hanno registrato un incremento del 17,5%. Le aperture di negozi e la crescita wholesale hanno determinato le performance positive in Europa e in Asia, secondo il CEO Victor Herrero.

Guess - DR

I ricavi del canale retail nella regione americana sono scesi all'11,2%; quelli wholesale sono invece aumentati del 6,6%, ma non sono stati compensati dai primi. "Abbiamo aumentato i ricavi per quattro trimestri consecutivi e ci aspettiamo che i ricavi consolidati continuino ad aumentare nonostante le chiusure in Nord America", ha dichiarato Herrero.
 
L'utile netto adjusted è aumentato del 30,4% a 14 milioni di euro e l'EPS registrato è aumentato del 26,7%, mentre l'utile netto di GAAP è diminuito del 52,8% a 13,4 milioni di euro. L'utile operativo GAAP è aumentato del 49,2% a 21 milioni di euro e l'utile operativo adjusted è cresciuto del 52,3% a 21,5 milioni di euro.
 
Per quanto riguarda i risultati dei primi sei mesi dell’anno, che si sono conclusi il 29 luglio 2017, i guadagni totali sono aumentati del 3,9% a 922,5 miliardi di euro, con ricavi europei, asiatici e americani del canale wholesale, in aumento rispettivamente del 21,4%, del 17,2% e del 6,1%. Il canale retail americano ha fatto segnare un trend negativo, in calo del 13%.
  
Per il terzo trimestre, l’azienda prevede un aumento del fatturato netto consolidato tra il 4% e il 6%. Il fatturato netto consolidato dell'anno dovrebbe quindi aumentare tra il 6% e il 7,5%.
 

Versione italiana di Edoardo Meliado

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

DenimBusiness