Guess annuncia buoni risultati trimestrali grazie alle vendite in Europa e Asia

Guess ha annunciato un aumento del 3,3% delle sue entrate nette nel terzo trimestre dell’anno fiscale, grazie soprattutto alle vendite in Europa e in Asia, ma resta comunque in deficit.
Guess annuncia buoni risultati trimestrali grazie alle vendite in Europa e Asia - Facebook: Guess

L’azienda, basata a Los Angeles, ha comunicato una perdita netta di 2,9 milioni di dollari (2,5 milioni di euro), nonostante dei ricavi netti a 9,1 milioni di dollari (7,7 milioni di euro). L’utile adjusted è stato di 10,4 milioni di dollari (8,8 milioni di euro), in crescita dell’8,1% rispetto ai 9,6 milioni di dollari (8,2 milioni di euro) del trimestre precedente.
 
Il totale delle entrate nette del trimestre, che si è concluso lo scorso 28 ottobre, ha raggiunto i 554,1 milioni di dollari (471,1 milioni di euro), rispetto ai 536,3 milioni di dollari (455,9 milioni di euro) del terzo trimestre del 2016. La crescita è dipesa da una serie di fattori favorevoli in Europa e Asia, dove le vendite sono aumentate rispettivamente del 19% e del 17%, grazie ad aperture di negozi, all’aumento delle vendite all’ingrosso e a buoni risultati di vendita a perimetro comparabile.
 
Le vendite al dettaglio e all’ingrosso nel continente americano, invece, sono diminuite del 13,4% le prime e del 16,8% le seconde, anche se il margine operativo è aumentato grazie a un programma di miglioramento degli utili che comprendeva “una gestione più rigida delle riduzioni di prezzo, margini migliori, negoziazioni per la riduzione degli affitti e la chiusura di negozi poco profittevoli”, ha dichiarato il CEO Victor Herrero.
 
“In generale, quando cerco di prevedere il futuro della nostra azienda, penso che i mercati europeo e asiatico abbiano ancora un forte potenziale e dovrebbero continuare a crescere a doppia cifra anche l’anno prossimo”, ha aggiunto Herrero. “Spero che la profittabilità del continente americano continui a beneficiare del nostro programma di riduzione dei costi e miglioramento dei margini. Manteniamo il nostro obiettivo a lungo termine di una margine operativo del 7,5% e speriamo di raggiungerlo grazie alla crescita delle nostre entrate e alla nostra disciplina in termini di controllo dei costi di esercizio”.
 
Guess ha inoltre pubblicato le sue previsioni per il quarto trimestre, in cui si aspetta una progressione degli utili netti tra il 10% e il 12% e un utile adjusted compreso tra i 48 e i 55 centesimi per azione.
 
Il fatturato annuale consolidato dovrebbe aumentare del 6% o del 6,5%. La società prevede che, per l’intero esercizio 2017, l’utile per azione conforme ai principi contabili generalmente riconosciuti (PCGR) si posizioni tra i 36 e i 43 centesimi per azione, con un utile adjusted compreso tra i 56 e i 63 centesimi per azione.
 
Alla fine del terzo trimestre, Guess disponeva di un totale di 982 negozi in America, Europa e Asia.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter DenimBusiness