Gucci bandirà le pellicce dalle sue collezioni

La firma fiorentina del lusso Gucci ha annunciato nella giornata di mercoledì che eliminerà le pellicce dalle sue nuove collezioni a partire dall’anno prossimo e metterà all’asta tutte quelle rimaste.

Gucci - primavera-estate 2018 - Womenswear - Milano - © PixelFormula

La misura entrerà in vigore a cominciare dalla collezione primavera-estate 2018, ha dichiarato il presidente della società, Marco Bizzarri, a Londra nel corso di un intervento al London College of Fashion. Questa evoluzione "dimostra il nostro impegno assoluto per fare dello sviluppo sostenibile un elemento integrante ed inscindibile del nostro business", ha aggiunto.
 
Marco Bizzarri ha assicurato che i ricavi derivanti dalla vendita all'asta delle ultime pellicce in possesso del brand saranno donati alle organizzazioni che difendono i diritti degli animali HSI (Humane Society International) e LAV (Lega Anti Vivisezione). Il CEO ​non è sceso in ulteriori dettagli, ma all’annuncio il pubblico ha fatto partire un grande applauso.
Il CEO di Gucci, Marco Bizzarri, nel corso del talk di mercoledì a Londra

Questo gesto di Gucci "cambia la situazione" e “avrà un enorme effetto domino nel mondo della moda”, ha detto la presidentessa di HSI, Kitty Block, in un comunicato.
 
In Italia, già il marchio Giorgio Armani aveva annunciato nel 2016 che non avrebbe più utilizzato pellicce nelle sue collezioni.

Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: AFP

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroCollezione