Gli orologi Zitto crescono del 50% e si preparano a conquistare l’estero

Zitto, il brand degli orologi dal quadrante “silenzioso” che fa capo alla milanese Vai S.p.A., dopo aver conquistato l’Italia con oltre 2 milioni di pezzi venduti in soli tre anni, si prepara ad affrontare la sfida dei mercati internazionali nel 2018, come racconta a FashionNetwork.com Matteo Vai, titolare dell’azienda.

“Siamo nati nel 1954 come azienda orafa, fondata da mio padre, ma abbiamo sempre avuto la creatività nel sangue e la voglia di realizzare qualcosa di nuovo”, ha spiegato Vai. “Vista la situazione di stallo dell’oreficeria, nel 2014 abbiamo deciso di lanciare un nuovo progetto con il marchio di ‘non-orologi’, come mi piace definirli, Zitto, che vogliono rappresentare una nuova concezione di tempo, più rilassata e senza stress”.

Orologi Zitto - Foto: Elena Passeri - FashionNetwork.com

Gli orologi Zitto, realizzati in silicone anallergico, sono stati lanciati nel 2014 con la collezione “Basic”, nei modelli grande e piccolo e in una vasta gamma di colori; è nata in seguito la linea “Limited Edition”, in 20 colorazioni che si ispirano a diverse tematiche e mood, dall’ambiente agli animali, dal floreale al camouflage rivisitato, dalla pop art al japan style. La scorsa primavera è stata lanciata la collezione “Squba”, che con la sua ghiera in rilievo e le cuciture in nylon strizza l’occhio con ironia agli orologi da immersione, mentre durante l’ultimo HoMi a settembre è stato presentata "Move Edition", l’activity tracker di Zitto, con quadrante che si stacca per essere caricato e carica che dura circa un mese, rispetto ai soliti 4/5 giorni.

“La nostra strategia è di introdurre sempre nuove linee mantenendo anche quelle precedenti, in modo da andare a colpire un target di clientela sempre più ampio”, ha spiegato Vai. “I nostri orologi, tutti impermeabili fino a 100 metri di profondità, sono accessibili a tutti, con prezzi che vanno dai 20 euro della linea basic ai 49 euro dell’activity tracker; l’illuminazione a led è molto apprezzata per la possibilità di vedere l’ora anche al buio”. 

La nuova "Move Edition", l'activity tracker di Zitto - Foto: Elena Passeri - FashionNetwork.com

Zitto conta oggi in Italia su una rete vendita di 25 agenti ed è presente in circa 2.000 punti vendita. Oltre alle oreficerie, il brand sta aprendo nuovi canali come concept store, negozi di abbigliamento e accessori, negozi sportivi e persino strutture turistiche.

Il 2018 sarà per il marchio l’anno dell’estero: “Continueremo a far crescere l’Italia, ma vogliamo approcciare in modo serio anche l’estero, dove abbiamo già fatto dei test a livello mondiale, riscuotendo consensi ovunque, e dove vediamo perciò un altissimo potenziale. Creeremo quindi a Milano un ufficio dedicato alla clientela estera”, ha proseguito Via.

L'Apecar brandizzata Zitto - Foto: Elena Passeri - FashionNetwork.com

A livello di marketing e comunicazione, Zitto è stato protagonista la scorsa estate di una campagna itinerante, lo “Zitto Tour”, realizzata in Sicilia con un Apecar personalizzata che aveva come driver Brian Ronzani, speaker di Radio 105, che è stato anche il protagonista dello spot televisivo della scorsa primavera, oltre che degli spot radiofonici. Dall’iniziativa è nata una “fiction” ironica in 7 puntate, che ha coinvolto anche agenti e clienti del brand, per raccontare la filosofia di Zitto: “Da settembre stiamo trasmettendo gli episodi sui nostri social e stiamo già pensando di replicare lo Zitto Tour in altre regioni”, ha concluso Via.

Oltre a Zitto, Vai S.p.A. ha mantenuto delle varie linee prodotte in passato come azienda orafa la collezione “Egoyou”, lanciata nel 2000 e composta da collane e anelli in oro e argento realizzati artigianalmente e personalizzabili con frasi o nomi, su richiesta del cliente.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriOrologeriaDistribuzioneBusiness