Giorgio Fedon: fatturato dei monomarca +32% nei primi nove mesi del 2016

Il Consiglio d'Amministrazione di Giorgio Fedon & Figli ha reso noti i risultati della gestione dei primi nove mesi del 2016. Il fatturato è stato pari a 52,2 milioni di euro, in calo rispetto ai 53,4 milioni dello stesso periodo del 2015; il fatturato del retail monomarca è cresciuto del 32%, fino a 3,4 milioni di euro, rispetto ai 2,6 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente.

Maurizio Schiavo, AD di Giorgio Fedon (a sinistra), insieme al Presidente del gruppo, Callisto Fedon - Giorgio Fedon & Figli

Le vendite del canale Wholesale (negozi di ottica e circuito distributivo della pelletteria) sono state pari a 8,7 milioni di euro (furono 8,9 milioni al 30 settembre 2015); le vendite derivanti dal canale OEM (grandi e piccoli produttori di occhiali) si attestano invece a 40,1 milioni di euro (41,9 milioni al 30 settembre 2015).

L’Ebitda è pari a 2,9 milioni, rispetto ai 2,8 milioni di un anno fa. Per quanto riguarda i negozi, salgono a quota 19 i monomarca e a 7 gli shop-in-shop Fedon in Italia e all’estero, incluse le nuove aperture allo “Yaohan Department Store” a Shanghai e il nuovo flagship store nello shopping mall “K11” di Hong Kong, inaugurato il 28 ottobre; ulteriori 2 aperture sono previste entro la fine del 2016, rispettivamente all’aeroporto di Hong Kong e al Mantova Outlet.

Attualmente il marchio di astucci per occhialeria e prodotti di pelletteria di Pieve d'Alpago (BL) gestisce in forma diretta o indiretta 16 negozi monomarca in Italia e all'estero, ma ha l'obiettivo di arrivare a 40 entro il 2019. In termini operativi, la produzione di Giorgio Fedon avviene in tre stabilimenti, due dei quali all'estero (in Romania e in Cina), mentre il network commerciale è gestito da quattro filiali in Francia, Germania, Hong Kong e USA, tutte controllate direttamente al 100%.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriBusiness