Fusione Essilor-Luxottica: l'UE esprimerà le proprie preoccupazioni

La Commissione Europea, incaricata del compito di garantire la concorrenza nell'UE, renderà partecipi questa settimana la francese Essilor e l’italiana Luxottica delle proprie preoccupazioni riguardo al loro progetto di fusione, si è appreso lunedì da una persona vicina al dossier.


Quest’iniziativa dimostra che l’esecutivo europeo vuole avere delle concessioni da parte dei due gruppi prima di approvare la loro unione e che è pronto ad avviare un’inchiesta approfondita se queste garanzie non saranno date o se le giudicherà insufficienti.
 
La commissaria alla concorrenza, Margrethe Vestager, ha già avvertito sabato che questa operazione tra Essilor, numero uno dell’ottica oftalmica, e Luxottica, primo produttore mondiale di montature per occhiali, sarà oggetto di un minuzioso esame dell'esecutivo europeo a causa del peso delle due aziende nei rispettivi mercati.
 
Questa fusione creerà un nuovo gigante del settore, con un fatturato di oltre 15 miliardi di euro e una capitalizzazione borsistica di 46 miliardi. Tanto che sta sollevando preoccupazioni sia tra i concorrenti delle due società che presso i distributori. Per il momento, non è stato possibile raggiungere Essilor per avere un commento.
 
Versione italiana di Gianluca Bolelli; fonte: Reuters

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

OcchialiIndustry