Furla si compra la piattaforma produttiva Effeuno

Il gruppo Furla ha acquisito la piattaforma produttiva Effeuno. Lo ha annunciato la società evidenziando che "l’acquisizione di Effeuno consentirà di rafforzare sensibilmente la supply-chain, migliorando al tempo stesso il livello di servizio produttivo. L’acquisizione è l’ennesima conferma della strategia Furla di investire sul territorio italiano, che vanta la migliore tradizione nel campo della creazione e realizzazione di pelletteria e accessori di lusso".

Due borse della cruise collection 2018 di Furla - Facebook/Furla

Situata a Tavarnelle Val di Pesa, nella provincia di Firenze, Effeuno si estende su una superficie di oltre 5.000 mq. e conta oltre 100 dipendenti, garantendo lo sviluppo e la produzione di oltre 2 milioni di pezzi annui tra borse e piccola pelletteria.

"Siamo orgogliosi di poter annunciare questo nuovo investimento nel ‘saper fare italiano’, di cui Furla”, ha sottolineato il CEO Alberto Camerlengo, “si fa portavoce nel mondo. L’acquisizione di Effeuno sigilla una partnership consolidata da anni, che ha dato risultati di grandissima qualità sia in termini produttivi che professionali".

Lo Studio Legale Dla Piper ha assistito Furla in relazione all'acquisizione della residua quota del 70% della società italiana Effeuno. La parte venditrice è stata assistita dal Guglielmo Fransoni, partner dello Studio Russo, Fransoni, Padovani & Associati.

Copyright © 2018 AdnKronos. All rights reserved.

Moda - AccessoriLusso - AccessoriBusiness