Ferragamo chiude il 2017 con ricavi in calo del 3,1%

Il gruppo Salvatore Ferragamo ha chiuso l'esercizio fiscale 2017 con ricavi in calo del 3,1% a tassi di cambio correnti (-1,4% a cambi costanti) a quota 1,393 miliardi di euro; nel 2016 i ricavi consolidati registravano un valore di 1,438 miliardi di euro.

Salvatore Ferragamo

Lo ha comunicato il gruppo, che ha annunciato i dati preliminari per l'esercizio 2017. A calare anche i ricavi dell'ultimo trimestre d'esercizio (-8,4%), “penalizzati”, si legge nella nota, “dall'andamento delle valute (-5,1% a cambi costanti) e dalla minore incidenza dei saldi di fine stagione nel canale primario, in seguito al programma di ottimizzazione del magazzino, in ulteriore decremento rispetto al 30 settembre 2017”.

Nell'intero anno, il player del lusso ha registrato una diminuzione delle vendite del canale retail dello 0,8%, con un andamento ancora più negativo a tassi e perimetro costanti (-1,7%). Fa peggio il canale wholesale, con ricavi in contrazione del 7,4% (-6,2% a tassi di cambio costanti), “penalizzati dal destocking, dalle tensioni in Corea del Sud e dalla razionalizzazione strategica in Giappone”, ha concluso la nota.

Dal punto di vista geografico, l'area Asia Pacifico, che si conferma il primo mercato in termini di ricavi per il gruppo, ha riportato un calo del 2,1% (-0,4% a tassi di cambio costanti) rispetto al 2016. Buona la performance degli store a gestione diretta in Cina, con vendite in crescita del 2,5% nel corso dell’esercizio (+7% a tassi di cambio costanti). Diminuiscono i ricavi in Europa del 3,6% (- 3% a tassi di cambio costanti), in Nord America del 4,2% (-2,2% a tassi di cambio costanti) e in Giappone del 5,6% (-3,1% a tassi di cambio costanti). Unica nota positiva, l’area del Centro e Sud America, che ha registrato una crescita del 2% (+6,5% a tassi di cambio costanti).

Infine, calano i ricavi in tutte le categorie merceologiche, dalle calzature (-1,7%) alle borse ed accessori in pelle (-0,8%), ad eccezione dei profumi, che mettono a segno un +2,2%.

Al 31 dicembre 2017, il gruppo Salvatore Ferragamo, con circa 4.000 dipendenti all'attivo, poteva contare su un network distributivo composto da 685 punti vendita monomarca, di cui 410 a gestione diretta (DOS) e 275 operati da terzi.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - ScarpeLusso - AltroBusiness