Entre Amis pensa al lancio nel mercato coreano e ad entrare in Francia e UK quest'anno

Entre Amis, azienda napoletana specializzata nel menswear, cresce a livello internazionale nel segmento dei pantaloni da uomo. Al salone fiorentino Pitti Uomo 92esima edizione, l’azienda ha puntato su una collezione all’insegna della sperimentazione con l’intento di sottoporre a particolari trattamenti anche i pantaloni dal sapore più tailoring. 

Alcuni pantaloni di Entre Amis

“L’obiettivo”, ha spiegato Antonio Casillo, proprietario ed Export Manager del brand, “insieme a quello di esporre in fiera solo una selezione molto concentrata di pantaloni, è stato quello di puntare a rafforzare la brand awareness, piuttosto che quello di scrivere ordini; conseguenza anche del fatto che la campagna di pre-collezione ha superato di molto le aspettative, totalizzando un +20% di fatturato anno su anno”.

La pre-collezione diventa così una vera e propria prima uscita di collezione con una proposta ampliata fino a quasi 100 capi (rispetto ai 50 delle stagioni precedenti), che ha permesso al marchio di raggiungere già più del 50% del fatturato, oltre a sviluppare una migliore organizzazione logistica e soddisfare la sempre più urgente richiesta di consegnare l'estivo a dicembre, in modo da anticipare le vendite e favorire una più agile gestione degli eventuali riassortimenti.

Entre Amis è il 3° marchio di pantaloni più venduti in Giappone e ha recentemente chiuso l’accordo con Rinascente per un’attività di shop-in-shop nei department store di Milano e Roma, che vedranno presenti le collezioni a partire da agosto. “Entro fine 2017, il brand prevede di sbarcare anche in Inghilterra e in Francia”, prosegue Casillo, “mercato a cui ha iniziato ad affacciarsi proprio grazie all’edizione 92 di Pitti. Obiettivo ancora più importante è la penetrazione del mercato coreano, Paese strategico per il brand e su cui intende concentrarsi dal momento che il marchio è già fortemente presente in Oriente”.

Antonio Casillo, Fondatore ed Export Manager di Entre Amis

Il marchio del distretto napoletano, fondato nel 2010 e con forti radici sartoriali, sta anche valutando l’ampliamento del suo quartier generale nella zona industriale di Nola (7.500 mq. complessivi), con l'intento di internalizzare il più possibile i passaggi della filiera per mantenere uno standard qualitativo di alto livello nella produzione dei pantaloni (restano tuttavia in essere le collaborazioni con laboratori specializzati del distretto campano).

Entre Amis ha chiuso il 2016 con un fatturato di 7,5 milioni di euro (+12%) e prevede di chiudere il 2017 ad 8,5 milioni di euro. In aumento anche le vendite perfezionate sull’e-shop del marchio.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter DistribuzioneBusiness