Doriani Cashmere punta sul food e rilancia la donna

Doriani Cashmere, storica griffe milanese di abbigliamento made in Italy fondata a Milano nel 1972, punta sulla diversificazione e dopo l’inaugurazione, lo scorso anno, del Doriani Solferino Restaurant, un ristorante di charme nel cuore di Brera, intende proseguire nel percorso intrapreso e sta valutando la location più adatta per aprire un secondo ristorante in Italia.
Il Doriani Restaurant di via Solferino a Milano

“La nostra famiglia è nel mondo del tessile e dell’abbigliamento da tre generazioni, sin dagli anni ’30 del secolo scorso. Nel 1972 abbiamo fondato Doriani Cashmere, intuendo che il casual e lo sportswear avrebbero presto cambiato il concetto di eleganza maschile, fino ad allora associata esclusivamente a ‘giacca e cravatta’, anche nel tempo libero e nei weekend; possiamo dire di essere stati dei precursori in quest’ambito”, ha raccontato a FashionNetwork.com Gisberto Carlo Sassi. “La decisione di aprire un ristorante è stata presa partendo da una mia passione personale; il successo è stato superiore alle aspettative, anche in termini di ritorno di immagine per il marchio, e per l’inizio del prossimo anno intendiamo aprire un secondo Doriani Restaurant, per il momento ancora in Italia, poi si vedrà”.
 
Doriani Cashmere, che ha il suo headquarter a Milano in via Sant’Andrea, in pieno Quadrilatero, in uno spazio che riunisce negozio, showroom, uffici e “sartorial room” per le creazioni su misura, propone da sempre un total look uomo rigorosamente made in Italy: l’abbigliamento viene realizzato nei siti produttivi di proprietà dell’azienda, mentre gli accessori (occhiali, cappelli, cinture, ecc.) e le calzature sono prodotti da partner dislocati sul territorio italiano.
 
“Nel 2012 abbiamo introdotto la linea donna, che a partire dalla stagione autunno/inverno 2018-19 intendiamo proporre con più forza, attraverso una collezione ampia e completa”, ha spiegato Sassi. “Il nostro obiettivo è di far crescere la linea femminile del 20/25% nei prossimi due o tre anni”.

La boutique Doriani Cashmere a Montecarlo
 
Oggi Doriani Cashmere dispone di nove monomarca, di cui sette in Italia e due all’estero: a Montecarlo, inaugurato lo scorso anno presso il Park Palace nel Carré d’Or, e a Mosca (l’unico in franchising). “Al momento non prevediamo nuove aperture, perché presto ci saranno grandi novità che cambieranno il volto dell’azienda”, ha rivelato, seppur ermeticamente, Sassi.
 
Il brand è inoltre presente presso 260 clienti wholesale nel mondo, inclusi corner e shop-in-shop in alcuni tra i principali department store (si è conclusa nel 2017 una collaborazione di lunga data con Harrods). I principali mercati esteri per Doriani Cashmere sono Russia, Stati Uniti e Nord Europa (Scandinavia, Benelux, Germania e Svizzera).
 
La società non rilascia dati di bilancio, ma “in 46 anni di attività abbiamo sempre chiuso l’esercizio fiscale in attivo, con crescite tra il 5% e il 10% ogni anno”, ha concluso con orgoglio Sassi.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriModa - ScarpeGastronomiaDistribuzione