Dopo Firenze, Ottod’Ame apre una boutique a Parigi

Ottod'Ame brucia le tappe! Creato nel 2011 da Silvia Mazzoli, che deteneva in passato una boutique di moda a Firenze, il marchio di prêt-à-porter femminile ha raggiunto nel 2013 un fatturato di 11 milioni di euro, realizzando il 47% delle vendite all'estero, soprattutto in Francia, il suo secondo mercato dopo l'Italia.
Ottod'Ame, primavera/estate 2014

Il marchio, interamente realizzato in Italia (eccetto i piumini prodotti in Cina), ha sedotto fin da subito un ampio pubblico grazie allo stile eclettico e i prezzi accessibili. Un capo è venduto in media tra 69 e 110 euro. Dopo l'apertura nel 2012 della prima boutique a Firenze, in Via della Spada 19/r, Ottod'Ame è pronto per il grande salto a Parigi.

Il brand si appresta ad inaugurare il prossimo maggio un punto vendita nel quartiere del Haut Marais, in rue de Poitou al n° 35, a prossimità di altri marchi quali Sonia Rykiel, Helmut Lang, Closed, Zadig & Voltaire, e Comptoir des Cotonniers. La transazione è stata curata da Consilior Partners. La superficie di 100 m2 si articola su due livelli (il piano terra e un piano seminterrato occupato in precedenza da un night-club).

"Ho una vera passione per Parigi, è quasi come la mia seconda città. In Francia facciamo inoltre da sempre un bel lavoro. Cercavo una zona un po’ particolare, che non fosse turistica. L'Haut Marais mi è subito molto piaciuto, si sta sviluppando con marchi di ricerca e di nicchia, ma anche con il design e il food. Questo negozio rappresenta un altro piccolo passo per noi. L’obiettivo è di aprire più avanti, sempre a Parigi, un negozio più grande", indica Silvia Mazzoli.

Insoddisfatta dall’offerta che trovava sul mercato, l’ex commerciante fiorentina ha fondato nel 2002 a Signa, vicino a Firenze, con il marito Giovanni Guastella e un socio (Niccolò Frosini), H.Eich, una società di produzione d’abbigliamento, con cui ha lanciato il brand Ottod’Ame. L’azienda impiega attualmente una ventina di persone.
La boutique Ottod'Ame di Firenze

“Lo stile è romantico ma nello stesso tempo con un impatto forte. Il nostro prodotto si rivolge a diversi tipi di donne. Sono dei capi confortevoli, che mettono la donna a proprio agio e durano nel tempo. Proponiamo una buona vestibilità, ma anche un’attenzione alla ricerca e agli stili provenienti da vari parti del mondo”, sottolinea la stilista-imprenditrice.

Ogni stagione la collezione si arricchisce. È composta da circa 300 capi che formano un total look, dalla maglieria alla pelle, ai jeans, ecc. “Viene prodotto tutto in Italia, cerchiamo di resistere”, ribadisce la designer. Con l’autunno/inverno 2014-15 Ottod’Ame ha lanciato anche una piccola linea di calzature, realizzate nelle Marche, che sarà seguita da una collezione di borse.

Distribuito tramite 1.200 punti vendita multimarca (di cui 400 in Italia e 180 in Francia), il marchio non intende fermarsi qui. Sta cercando attivamente una location a Milano per aprire un negozio anche in questa città, e prevede di lanciare l'e-commerce nel corso dell’anno.

Presente a Hong Kong, in Giappone, e in Europa anche nel Regno Unito, Spagna e Germania, Ottod'Ame punta alla Russia e agli Stati Uniti. Ha programmato di partecipare, in particolare, alle prossime fiere Premium a Berlino, Who’s Next a Parigi, Scoop a Londra, e D&A a New York.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porter Distribuzione