Desigual: le vendite scendono dell’11,5%, a 761 milioni di euro, nel 2017

Desigual continua a perdere fette consistenti di mercato. Il marchio catalano ha pubblicato i suoi conti annuali, dai quali si evince che il fatturato realizzato nel 2017 è diminuito dell’11,5% rispetto all’esercizio precedente, a 761 milioni di euro. L’utile netto dell’azienda ha invece raggiunto i 47 milioni di euro nel 2017, vale a dire il 33,3% in meno dell’anno precedente.

Un punto vendita Desigual in Messico - Desigual

Eurazeo, l’azionista di maggioranza del brand, attribuisce questa controprestazione al calo delle vendite e alla diminuzione del numero di ordini all’ingrosso, oltre che alla diminuzione delle vendite nei negozi di proprietà del marchio iberico, cui si aggiunge l'impatto del piano di risanamento e ottimizzazione della rete di punti vendita.
 
Desigual è uno dei due soli marchi del portafoglio di Eurazeo a registrare un calo dele vendite in Europa. Un fatto che il gruppo francese attribuisce a un mercato difficile in entrambe le stagioni dell'anno.
 
L’Europa rappresenta il 90% delle vendite di Desigual. In America Latina, regione che genera il 3% del fatturato complessivo del gruppo, le vendite sono invece cresciute a doppia cifra rispetto al 2017, con un bel +18%.
 
Le vendite online hanno invece generato il 12% delle vendite di Desigual lo scorso anno, e questo è anche un canale in crescita, avendo ottenuto un +14% rispetto allo scorso anno, ma anche un -10% rispetto alle cifre del 2016.
 
La società prevede di inaugurare 50 negozi nel 2018 e di rinnovarne almeno altri 50 nei prossimi mesi.
 
Secondo le dichiarazioni di Eurazeo, l’impatto commerciale dell’integrazione lo scorso settembre di Jean-Paul Goude nel dipartimento creativo di Desigual comincerà a farsi sentire quest’anno, dato che la sua prima capsule collection fa parte della linea per la primavera-estate 2018.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AltroBusiness