Coty beneficia della forte richiesta di profumi di lusso

Il produttore di profumi e cosmetici Coty ha reso noti risultati trimestrali superiori alle stime degli analisti, sostenuti dalle vendite dei suoi profumi di lusso, tra i quali bestseller come “Burberry Beauty” e “Gucci Bloom”.

Photo: Burberry

Portate in alto dalla forte crescita registrata da marchi come Chloé e Tiffany & Co, le vendite della divisione prodotti di lusso sono progredite del 19%, per raggiungere i 752,5 milioni di dollari (630,6 milioni di euro) nel corso del terzo trimestre, terminato il 31 marzo.
 
Precedentemente specializzato solamente nei profumi, Coty ha recentemente acquisito una quarantina di marchi di cosmesi, tra i quali Wella, CoverGirl e Max Factor, dal gruppo Procter & Gamble, aggiungendo anche dei marchi di make up (Younique) e di hairstyling (GHD) al suo portafoglio, nell’intento di raggiungere una clientela più giovane.
 
La perdita netta attribuibile a Coty Inc. si è ridotta a 77 milioni di dollari (64,5 milioni di euro) o 10 centesimi per azione, contro la perdita di 164,2 milioni di dollari (137,6 milioni di euro), o 22 centesimi per azione, di un anno prima.
 
Coty, che attualmente sta rilanciando alcuni dei marchi che ha comprato da Procter & Gamble, in particolare CoverGirl e Wella, ha annunciato una diminuzione di quasi il 73% dei suoi costi di ristrutturazione durante il trimestre.
 
Escludendo alcuni elementi, l’azienda ha guadagnato 13 centesimi per azione, sorpassando di un centesimo le previsioni medie degli analisti, secondo l’agenzia Thomson Reuters.
 
Le sue vendite sono aumentate del 9,4%, per raggiungere i 2,22 miliardi di dollari (1,86 miliardi di euro), superando leggermente le previsioni degli specialisti, che puntavano piuttosto su 2,17 miliardi (1,82 miliardi di euro).

Versione italiana di Gianluca Bolelli

© Thomson Reuters 2018 All rights reserved.

ProfumiCosmeticiSaloni di bellezzaBusiness