ContactLab: la Cina torna a crescere nel mercato del lusso (+10%)

Secondo il rapporto “Chinese Luxury Demand Momentum: A few original data points”, realizzato da Contactlab in collaborazione con Exane BNP Paribas Milano, la Cina, che rappresenta circa il 16% del giro d’affari del lusso mondiale, ha registrato una crescita del 10% nel 2016 in tale ambito. I clienti cinesi che comprano sia in patria che all’estero rappresentano il 30% del mercato del lusso mondiale.

Burberry, il cui e-commerce è tra i più seguiti in Cina - © PixelFormula

Il movimento di capitali dello shopping di lusso si sta sempre più consolidando nel mercato domestico, che sta crescendo di più a discapito dello shopping fatto dai consumatori cinesi all’estero e nonostante il mercato cinese abbia una tassazione maggiore degli altri.

La domanda di lusso in Cina, infatti, a partire dal secondo trimestre del 2016 ha registrato una crescita ininterrotta, dal +5% fino al +25% nell’ultimo trimestre. I ricavi dei brand del lusso generati dai turisti cinesi, invece, hanno visto spuntare il segno più solo a partire dal terzo trimestre (+5% nel Q3 2016, +15 nel Q4), e hanno totalizzato una crescita inferiore rispetto al commercio di alta gamma locale. Questi dati consentono di elaborare stime positive di crescita a due cifre del mercato domestico anche nel 2017, anche tenendo conto della spinta data dalle vendite per il Capodanno Cinese.

La penetrazione dell’e-commerce nel Paese, dove si registra il 7-8% di vendite online sulle vendite totali, è in linea con il resto del mondo. Quasi un terzo dei brand europei del panel analizzato, però, non ha ancora l’e-commerce in Cina, e chi ce l’ha è ancora sotto la soglia di sufficienza rispetto ai i servizi cross channel, alla logistica e ai tempi di consegna.

“La Cina è e sarà ancora per i prossimi anni la forza trainante del settore lusso”, ha dichiarato Marco Pozzi, Senior Advisor di Contactlab e autore degli studi. “Si tratta di un Paese fortemente digitalizzato, con una forte penetrazione del canale e-commerce. Per queste due ragioni sorprende rilevare che alcuni tra i principali brand del lusso non abbiano ancora sviluppato un canale e-commerce diretto, tra questi Hermès, Louis Vuitton, Gucci, Prada, Tiffany”.

Nella top 10 dei brand più seguiti in Cina a livello e-commerce, ci sono Burberry, leader indiscusso, Cartier, i brand americani Coach e Michael Kors, i profumieri Chanel e Dior e il brand di occhiali Ray-Ban. Tra gli europei si distinguono inoltre Hugo Boss, Armani e Valentino.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porter Lusso - AccessoriLusso - ScarpeLusso - AltroDistribuzione