Colette chiuderà in dicembre

Colpo di scena nel mondo della moda parigina. L’iconico concept store di Parigi Colette ha annunciato che chiuderà definitivamente i battenti il prossimo 20 dicembre 2017. La boutique di tre piano, diretta da Sarah Andelman e fondata da sua madre Colette Rousseaux, è diventata in 20 anni di attività una location imprescindibile per fare shopping, apprezzata particolarmente dalla clientela internazionale.

L'attuale vetrina di Colette - Colette

Nel suo comunicato di una decina di righe, il concept store precisa: “Colette Rousseaux raggiunge l'età in cui è il momento di prendersi il proprio tempo; ora, Colette non può esistere senza Colette”. Bravissima nell’arte di creare eventi, Colette si dimostra maestra anche della sua uscita dopo aver festeggiato con stile e sfrontatezza il suo ventesimo anniversario.
 
Il concept store, che eccelle nelle collaborazioni e nella valorizzazione delle proprie vetrine, aveva posto fine in questa stagione alle sue collaborazioni stagionali con i marchi che collocava al primo piano lanciando il “Relais”. Un concept che gli ha permesso di dedicare il piano a un unico marchio o a un unico showroom ogni mese fino a fine dicembre.

Attualmente occupato da un’installazione di Balenciaga, lo spazio sarà occupato in seguito dai marchi Lucien Pagès, Sacai, Thom Browne e Chanel. Saint Laurent concluderà i passaggi di testimone. In realtà, Colette potrebbe lasciare il posto proprio a Saint Laurent in un periodo di transizione che potrebbe vedere il marchio parigino di lusso occupare i muri di rue Saint-Honoré 213, su una superficie di 700 metri quadri.

Colette potrebbe cedere il suo negozio a Saint Laurent - DR

“Varie discussioni si sono svolte con Saint Laurent e noi saremmo fieri che un marchio così prestigioso, con il quale abbiamo collaborato con regolarità nel corso degli anni, prenda il nostro indirizzo”, precisa il comunicato. “Siamo lieti del grande interesse che Saint Laurent ha mostrato per questo progetto, che potrebbe costituire una bellissima opportunità per i nostri dipendenti”. La struttura si avvale di un centinaio di dipendenti.

Spazio indipendente (appartenente al 100% a Sarah Andelman e a Colette Rousseaux), vetrina per numerosi marchi e stilisti, e grande ispiratore di tendenze, Colette potrebbe dunque lasciare spazio a una grande casa di moda. Un annuncio che, considerando le difficoltà che in parallelo ha vissuto 10 Corso Como in Italia (è notizia di oggi che sarà comprato per 30 milioni di euro dalla stilista e imprenditrice Simona Barbieri di Twin-Set, ndr.), pone molti interrogativi sul modello economico dei concept store.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroDistribuzione