Christopher Kane sta discutendo l’acquisto del suo marchio con Kering

Kering continua la strategia di focalizzazione sui propri marchi di punta nel settore del lusso. Dopo aver iniziato il processo di disimpegno da Stella McCartney e Puma quest’anno, il gruppo francese annuncia oggi di essere in trattative con Christophe Kane per cedergli il 51% delle quote che possiede.

Christopher Kane - DR

Una partecipazione che il gruppo di François-Henri Pinault aveva acquisito nel 2013. Lo stilista britannico, laureatosi al Central Saint Martins College di Londra e che sfila nella capitale inglese, aveva lanciato la sua etichetta nel 2006 in collaborazione con la sorella maggiore, Tammy Kane. Ora potrebbe riacquisire il capitale della sua società per intero, secondo un comunicato di Kering, nel quale viene aggiunto che entrambe le parti “intendono in ogni caso continuare a collaborare allo scopo di garantire una transizione graduale e armoniosa”. Il marchio aveva aperto il suo primo negozio monomarca a Londra tre anni fa nel quartiere di Mayfair.
 
Alla prossima pubblicazione dei suoi risultati trimestrali, alla fine di giugno, Kering, che sta anche cercando di cedere Volcom, inserirà il brand nella categoria delle “attività non correnti destinate alla vendita e attività operative cessate”.
 
Il marchio del designer scozzese ha arricchito le proprie collezioni di accessori con linee di sneakers e occhiali in questi ultimi due anni, e vanta una diffusione in circa 150 punti vendita in tutto il mondo.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroBusiness