Christophe Navarre lascia Moët Hennessy, al suo posto Philippe Schaus

Cambio ai vertici di Moët Hennessy, la divisione vini e liquori del gruppo LVMH: dopo vent’anni alla guida di Hennessy, prima, e poi di Moët Hennessy, Christophe Navarre ha infatti deciso di lasciare l’azienda per dedicarsi completamente al fondo di investimenti Neptune International, da lui creato.

moethennessy.it

Il manager sarà sostituito da Philippe Schaus, attualmente a capo di DFS Group, che assume la carica di Presidente e Direttore Generale di Moët Hennessy, come annunciato da Bernard Arnault, Presidente di LVMH.

“Voglio ringraziare vivamente Christophe Navarre per il suo eccellente lavoro e il suo contributo al successo di LVMH. In meno di un quarto di secolo, sotto la sua guida Moët Hennessy ha rafforzato la propria posizione ed è diventato uno dei gruppi più emblematici e profittevoli del settore”, ha dichiarato Arnault. “Sono felice dell’arrivo di Philippe Schaus alla guida della società; Philippe è stato Direttore Internazionale di Louis Vuitton e dal 2012 ha guidato l’evoluzione di DFS fino a farla diventare una delle più apprezzate destinazioni internazionali per l’acquisto di prodotti di lusso”.

Moët Hennessy, che riunisce alcune tra le più prestigiose maison di champagne, cognac e vini, impiega oggi più di 8.000 collaboratori in Francia e all’estero nelle sue filiali di produzione e distribuzione. Nel 2016, la società ha realizzato 4.835 milioni di euro di fatturato e 1.504 milioni di utile operativo.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroNomine