Chopard s’impegna a produrre orologi e gioielli con oro sostenibile

In occasione del salone Baselworld 2018, in corso a Basilea dal 22 al 27 marzo, la maison Chopard ha annunciato l’intento di impegnarsi in favore dello sviluppo sostenibile attraverso l’utilizzo di “oro etico”. A partire dal prossimo luglio, il marchio di Ginevra utilizzerà il 100% di oro eticamente responsabile per la creazione dei suoi orologi e gioielli.

Chopard

Per la prima volta nell’universo degli orologi e dei gioielli, un’azienda s’impegna a rifornirsi solamente di oro “acquisito presso dei fornitori responsabili, che risponde ai migliori standard ambientali e sociali”. In pratica, questo si tradurrà in creazioni composte solo a partire da oro responsabile.
 
"Abbiamo raggiunto questo traguardo perché a partire da più di 30 anni fa abbiamo sviluppato un'integrazione verticale della nostra produzione. Abbiamo investito per il controllo e la padronanza all’interno della nostra azienda di tutti i mestieri necessari per la produzione, che vanno dalla creazione della nostra fonderia d’oro nel 1978 fino alle abilità di artigiani gioielleri di alto livello e alle competenze di esperti di orologeria”, ha spiegato Karl-Friedrich Scheufele, copresidente di Chopard.
 
Dominando l'intero processo di produzione dei suoi pezzi di gioielleria e orologeria, Chopard può così verificare e controllare l'oro utilizzato per ogni sua creazione.
 
Basta solo uno step per passare dalla teoria alla pratica, e Chopard l’ha percorso a Baselworld. La firma elvetica ha presentato i nuovi pezzi della linea “Green Carpet Collection”, e gli orologi “L.U.C. Full Strike” e “Happy Palm”, realizzati in oro certificato Fairmined.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 AFP-Relaxnews. All rights reserved.

OrologeriaGioielleriaIndustry