Chanel si riorganizza e trasferisce alcune funzioni da New York a Londra

Chanel ha recentemente trasferito una parte del suo personale basato a New York e operativo su funzioni globali del gruppo a Londra, sede della holding Chanel Limited. In una dichiarazione rilasciata ad AFP (agenzia di stampa francese, ndt), in risposta a un’informazione della BBC, la maison indipendente creata da Coco Chanel nel 1910 e detenuta dai fratelli Wertheimer ha annunciato di aver “semplificato e razionalizzato la struttura dell’azienda attraverso la creazione della holding Chanel Limited basata a Londra”.

Chanel autunno/inverno 2018/19 - Pixelformula

Questo spostamento di personale riguarda una cinquantina di persone delle funzioni globali del gruppo (Risorse Umane, Giuridiche, CSR, Finanza, ecc.) “su 20.000 dipendenti di Chanel nel mondo”.
 
Tuttavia, ciò non significa che gli uffici newyorchesi di Chanel chiuderanno. Continueranno infatti ad essere la sede del business americano, con personale dedicato all’attività sul continente del gruppo, che oltre al marchio Chanel, con le sue declinazioni moda, bellezza e profumi, possiede la griffe Erès e numerose aziende artigianali che collaborano alla produzione dei suoi prodotti sotto il nome Paraffection.
 
“Dall’estate 2017, e come annunciato lo scorso giugno in occasione della presentazione dei nostri risultati annuali, Chanel Limited è la holding di maggioranza delle entità Chanel”, ha precisato la società ad AFP, aggiungendo che “storicamente, queste entità appartenevano a diverse holding”.
 
Fatto alquanto raro, la maison, le cui collezioni sono disegnate da Karl Lagerfeld e che è conosciuta in tutto il mondo per le sue borse matelassé e il suo profumo N°5, ha rilasciato un comunicato sui suoi risultati finanziari lo scorso giugno. Per l’esercizio chiuso a dicembre 2017, Chanel ha dichiarato un giro d’affari di 9,6 miliardi di dollari (circa 8,3 miliardi di euro) per la holding Chanel Limited. Il risultato operativo si è attestato a 2,7 miliardi di euro, mentre il flusso di cassa libero è arrivato a 1,6 miliardi.
 
Con un fatturato di 8,3 miliardi di euro, basato principalmente sul marchio Chanel, la maison di rue Cambon si trova gomito a gomito con Louis Vuitton, presentato dalla sua casa madre, LVMH, come “il primo marchio di lusso al mondo”: il suo giro d’affari non è pubblico, ma gli analisti stimano sia oltre gli 8 miliardi.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER