Cariaggi cresce nel 1° quadrimestre: Italia a +8,7% ed estero a +4,3%

Primo quadrimestre 2018 positivo per Cariaggi, filatura marchigiana specializzata in filati pregiati, che dopo aver archiviato un 2017 in leggera flessione, a 88 milioni di euro, riparte con grinta nel 2018 registrando nei primi quattro mesi crescite superiori alle previsioni sia in Italia che all’estero.

Il nuovo stabilimento di Cariaggi a Cagli
 
“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti sia nel mercato Italiano, che nel primo quadrimestre registra un + 8,7% rispetto all’anno precedente, che in quello estero con un +4,3%, nonostante permangano le forti complessità del mercato”, ha commentato Piergiorgio Cariaggi, Amministratore Delegato.
 
Tra i Paesi esteri che hanno messo a segno le performance migliori nel periodo gennaio-aprile 2018, in testa Francia e Giappone, entrambi con un +29%, seguiti da Cina (+26%), Gran Bretagna (+8,7%) e Germania (+4%).

Il filato Voluta reinterpreta il bouclé
 
La società ha recentemente ampliato la propria sede di Cagli (PU) con una nuova struttura composta da un magazzino di 2.600 metri quadrati, al piano terra, e un laboratorio colori, controllo qualità e campionatura di 2.400 metri quadrati al primo piano. In linea con l’anima fortemente sostenibile dell’azienda, il nuovo stabilimento è stato progettato per contenere al massimo i consumi energetici, utilizzando materiali ad alto potere isolante e attraverso un sistema in grado di recuperare le acque piovane, riutilizzate nel ciclo produttivo. Inoltre, l’aspetto architettonico è stato curato per garantire ai dipendenti un luogo confortevole in cui lavorare, con finestre a parete che danno sul paesaggio collinare e un ampio giardino pensile. 
 
Presente come di consuetudine a Pitti Filati, Cariaggi presenta per l’autunno/inverno 2019 una collezione che esplora nuove combinazioni tra filati nobili, come il cashmere, e le fibre tecnologiche, con una palette di colori suddivisa in quattro “famiglie”: bianchi e pastelli, colori neutri uniti a colori brillanti, tinte vivaci e infine una palette di colori tipici dell’India, un mix di tinte delicate minerali e naturali. Tra le principali novità, il filato cardato Moss (100% cashmere), con un effetto volutamente irregolare, e il filato pettinato Voluta (76% cashmere e 24% seta), che reinventa il “bouclè” rendendolo più moderno.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

TessileBusinessCollezione