Calzificio Nuova Virgiliana: dopo l’accordo con La Perla punta a crescere del 50%

Il Calzificio Nuova Virgiliana, di Castelgoffredo (MN) ha perfezionato qualche mese fa un contratto di licenza quinquennale per la produzione del legwear (cioè tutta la calzetteria da donna) di La Perla. “Pensiamo di essere davvero un buon partner per La Perla, ma nel contempo punteremo a rilanciare il nostro marchio di proprietà, Trasparenze, con cui siamo sul mercato dagli anni ’90, che quest’anno è arrivato a distribuirsi in circa 1.000 negozi wholesale in Italia. Per l’estero non riesco ad essere altrettanto preciso, perché cediamo la diffusione del brand a distributori locali”, precisa a FashionNetwork.com Piero Bresciani, Country Manager Italia del Calzificio Nuova Virgiliana.

Trasparenze è il brand del Calzificio Nuova Virgiliana - calzetrasparenze.com

Il fatturato 2017 dell’azienda mantovana è stato stabile, con la previsione di “aumentare il giro d’affari sicuramente in doppia cifra, anche e soprattutto grazie agli effetti di questo accordo, sperando di arrivare concludere il 2018 con un +50%”, aggiunge Bresciani. In passato, l’azienda ha avuto per tre anni la licenza dello stesso tipo per il marchio Playboy.
 
L’Italia rappresenta il 10% del fatturato del Calzificio Nuova Virgiliana. I primi mercati sono la Russia, che rappresenta oltre il 20% del giro d’affari ed è anche quello cresciuto maggiormente lo scorso anno (+10%), poi la Francia (20% del fatturato), la Spagna (15%), e quarta la Gran Bretagna.

La sede di Castelgoffredo (MN), visibile entro la linea rossa - Calzificio Nuova Virgiiliana

“Stiamo puntando al mercato degli Stati Uniti, ma dopo le fiere settoriali di Las Vegas e New York siamo ancora alla ricerca del partner locale giusto”, continua il Country Manager. Il calzificio è organizzato verticalmente, con tutte le fasi di lavorazione realizzate al suo interno, dalla smacchinatura, alla tintoria, al finissaggio, alla produzione tout court. Sono tornati 35 quest’anno i dipendenti della società, dopo che nel periodo della crisi economica erano ben 80; poi scesero a 41, e addirittura a 27 nel 2015, quando molti calzifici, anche stranieri, avevano cominciato ad integrare la produzione al loro interno.
 
“Per questo abbiamo perfezionato dei contratti con terzisti esterni non assunti direttamente; si tratta di un indotto di un centinaio di persone cui diamo in comodato le nostre macchine per lavorare per noi nei periodi di necessità (ma che possono anche collaborare con altre aziende), quelli in cui non riusciamo a soddisfare la produzione con i nostri addetti diretti. Questa è un po’ l’evoluzione che stanno attraversando le aziende manifatturiere del settore, in particolare i calzifici”, conclude Bresciani.

Tre proposte di Trasparenze

Fondato nel 1985 dalla famiglia Bandioli, il Calzificio Nuova Virgiliana S.p.A. produce collant, pantacollant, calze, calze autoreggenti, gambaletti e calzini, per donna e bambina.La gamma di prodotti spazia dagli articoli classici a quelli speciali con fibre nobili: seta, lana (anche cashmere) e cotone con l’aggiunta di elastane.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Biancheria intimaDistribuzioneBusiness