Calvin Klein collabora con The Andy Warhol Foundation for the Visual Arts

Prestigiosa collaborazione in ambito artistico per Calvin Klein, che ha annunciato una partnership pluriennale con The Andy Warhol Foundation. In base all’accordo, siglato fino al 2020, il brand americano sosterrà finanziariamente la fondazione, che distribuisce sussidi a favore dell’arte contemporanea (oltre 275 milioni di dollari dalla sua creazione nel 1987), e in cambio avrà un accesso senza precedenti alle opere dell’artista, tra cui molte mai esposte.

Uno degli outfit della sfilata primavera-estate 2018 di Calvin Klein - Instagram

Avvisaglie del legame tra Calvin Klein e la fondazione erano già arrivate lo scorso settembre, con la sfilata primavera/estate 2018 della collezione “205W39NYC” del Direttore Creativo Raf Simons, che includeva alcuni capi con serigrafie di opere di Warhol, tra cui ritratti dell’amica Sandra Brant (1971) e della stella del cinema Dennis Hopper (1971), oltre a Knives (1981–82), Electric Chair (1964–65) e Ambulance Disaster (1963–64) della serie Death and Disaster. La collezione include anche capi prodotti dietro licenza e in collaborazione con Hopper Goods, un brand ispirato alla vita e allo spirito dell’attore, fotografo e iconoclasta Dennis Hopper.

Fondato nel 1968 da Calvin Klein assieme al partner d’affari Barry Schwartz e rilevato da PVH Corp. nel 2003, il brand ha chiuso il 2016 con un fatturato retail superiore agli 8 miliardi di dollari. Calvin Klein oggi è presente in 110 Paesi e conta circa 10.000 dipendenti in tutto il mondo.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Lusso - Prêt à porter Creazione