Burberry: vendite in aumento del 3% in vista della prima collezione firmata Tisci

Il marchio britannico di lusso Burberry ha registrato un aumento del 3% delle vendite nel primo trimestre dell'anno, mostrando una crescita in linea con le previsioni in vista del lancio della prima collezione dal suo nuovo designer Riccardo Tisci a settembre.

REUTERS/Toby Melville

Tisci, ex star presso Givenchy, è stato nominato a marzo come successore di Christopher Bailey, che ha contribuito a trasformare il produttore dell'iconico trench britannico in un marchio globale.

L'amministratore delegato di Burberry, Marco Gobbetti, sta riposizionando l'azienda in un segmento di lusso più elevato e ha un piano per raggiungere i rivali del settore in rapida crescita. Ha avvertito che ci sarà una piccola crescita del fatturato e del profitto operativo mentre il piano è in fase di implementazione.

La società ha detto nella sua dichiarazione di mercoledì che non vi è stato alcun cambiamento nell'orientamento a tassi di cambio costanti, aggiungendo che stava beneficiando di un allentamento dei venti contrari alla valuta, ed era sulla buona strada per realizzare risparmi di 100 milioni di sterline (113,2 milioni di euro).

Nelle 13 settimane al 30 giugno, Burberry ha dichiarato che il suo giro d'affari è stato di 479 milioni di sterline (542 milioni di euro), sostanzialmente invariato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, trainato da una maggiore crescita delle vendite nelle Americhe e dalla continua domanda cinese per i suoi trench storici, indumenti impermeabili, borse e altri prodotti.

Le vendite nella regione Europa, Medio Oriente, India e Africa, tuttavia, sono diminuite, a causa di una domanda turistica più debole nel Regno Unito e nell'Europa continentale.

Le azioni in Burberry sono aumentate del 17% quest'anno.

Versione italiana di Edoardo Meliado

copyright_reutersapi

Lusso - AltroBusiness