Braccialini torna indipendente

L’operazione era nell’aria da luglio, ma ora è ufficiale: Braccialini è tornata indipendente. La famiglia Braccialini, fondatrice del marchio fiorentino di pellettieri, in accordo con SICI sgr (Sviluppo Imprese Centro Italia), NEM Sgr (Gruppo Banca Popolare di Vicenza) e HAT (Holding All Togheter), ha infatti riacquistato l'80% del capitale sociale che era detenuto da Mosaicon, holding controllata dal fondo inglese 3i e da Antichi Pellettieri S.p.A. Braccialini esce quindi da Mosaicon insieme al brand Francesco Biasia e alla controllata DadoRosa.

Braccialini
Tua by Braccialini - Collezione A/I 2011/2012

L'operazione, realizzata dalla cordata tutta italiana per un valore di 20 milioni di euro, vede un 20% delle quote di Braccialini confluire nella NewCo denominata Tagete, di cui fanno parte gli altri soci finanziatori: SICI sgr con il 33% delle quote, NEM Sgr con il 22% delle quote e la milanese HAT (Holding AllTogether) con un altro 22%.

La cessione di Braccialini da parte di Mosaicon era posta quale condizione sospensiva per l'esercizio dell'opzione di acquisto concessa ad Antichi Pellettieri sulla partecipazione pari al 58,37% di Mosaicon detenuta da 3i e differita, per un nuovo accordo intercorso fra le parti, all'11 novembre 2011.

Nel 2010, il Gruppo fiorentino, cui fanno capo i marchi di proprietà Braccialini, Tua by Braccialini e Gherardini e le licenze Francesco Biasia, Vivienne Westwood, Looney Tunes e Amazonlife, ha realizzato vendite per oltre 72 milioni di euro con un profitto netto di 2,4 milioni di euro. 250 i dipendenti, insediati soprattutto in Toscana.

I progetti di sviluppo del gruppo guardano ora in particolare ai mercati emergenti di Cina, India e Russia e al potenziamento del retail, che annovera oggi 70 store e punta a raggiungere i 100 punti vendita entro la fine del 2012.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER