Bottega Veneta non sfilerà a Milano in settembre. Per Daniel Lee debutto a febbraio 2019

In seguito al recente cambio di direzione creativa, il marchio vicentino Bottega Veneta ha comunicato di aver deciso di non presentare la collezione Primavera-Estate 2019 con una sfilata durante la Milano Fashion Week di settembre. Il primo show del nuovo Direttore Creativo Daniel Lee sarà quindi quello organizzato per la stagione Autunno-Inverno 2019, sempre a Milano, il prossimo febbraio.

Daniel Lee - Bottega Veneta

La nomina del trentaduenne britannico Daniel Lee a nuovo direttore creativo del marchio veneto era stata annunciata il 15 giugno, due giorni dopo l'annuncio della fine della collaborazione quasi ventennale di Bottega Veneta con il designer tedesco Tomas Maier. In precedenza, Daniel Lee, laureatosi presso il Central Saint Martins College of Art and Design, aveva ricoperto il ruolo di Design Director della linea d’abbigliamento ready-to-wear del marchio francese Céline.Prima ancora ha lavorato per vari brand, tra i quali spiccano Maison Margela, Balenciaga e Donna Karan.
 
Nell’ultimo esercizio 2017, Bottega Veneta ha chiuso l’anno a 1,176 miliardi di euro di fatturato, riuscendo a stabilizzare l’attività dopo alcune stagioni di minore slancio, soprattutto un 2016 terminato con un giro d’affari calato del 9%. Claus-Dietrich Lahrs, ex CEO di Hugo Boss, è stato nominato direttore generale del marchio vicentino nell’ottobre 2016 per raddrizzare la situazione.Visti i piccoli segnali di cedimento di un’attività aziendale in cui la pelletteria pesa ancora per l’85% sul giro d’affari complessivo (dati del 2017), la scelta di dare a Lee tutto il tempo necessario per sviluppare senza fretta le idee che ha in mente per la prossima collezione d’abbigliamento di Bottega Veneta, che il marchio non può sbagliare, sembra la scelta più sensata. 
 
Oltre a Bottega Veneta e Gucci, Kering controlla altri marchi del lusso quali Yves Saint Laurent, Balenciaga, Alexander McQueen e Brioni. Nel 2017, il gruppo francese guidato da François-Henri Pinault ha registrato ricavi per 10,9 miliardi di euro, impiegando 29.000 persone in tutto il mondo.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriLusso - Prêt à porter Lusso - AccessoriSfilate