Bio-on crea una unit dedicata ai materiali in bioplastica per moda e lusso

Bio-on, quotata all'AIM su Borsa Italiana e attiva nel settore della bioplastica di alta qualità, presenta la nuova business unit “Fashion Development Material” specializzata nello sviluppo di nuovi materiali ad alta tecnologia destinati all'industria della moda e del lusso, basati sulla bioplastica Minerv PHAs, naturale e biodegradabile al 100%.

bio-on.it

Obiettivo: identificare processi, tecnologie e brevetti per produrre tessuti, filati, superfici flessibili, pellicole, ecc. realizzate in bioplastica e destinate a sostituire i materiali di oggi, molti dei quali sintetici e inquinanti.

"La ricerca di materiali innovativi ed ecosostenibili, che rispettano l'ambiente e le persone, è ormai una priorità anche nel settore del lusso e della moda”, ha spiegato Marco Astorri, presidente e CEO di Bio-on, “e oggi la creatività dei migliori designer si esprime anche attraverso la scelta di materiali naturali e biodegradabili. Stiamo già collaborando con alcuni dei più importanti marchi della moda mondiale e grazie a questa esperienza lanciamo oggi la nostra sesta business unit per rispondere al mercato in modo più rapido, puntuale e personalizzato".

I materiali, che verranno sviluppati da un team dedicato, rispondono anche alla necessità di ridurre l'inquinamento provocato dalle fibre sintetiche che vengono utilizzate dall'industria della moda e che, in modo invisibile, vengono rilasciate ad ogni lavaggio finendo nell'ambiente e nei mari. Un fenomeno drammatico simile a quello provocato dalle microperline in plastica utilizzate nei cosmetici e che inquinano mari e fiumi. In entrambi i casi Bio-on ha sviluppato soluzioni innovative partendo dalla bioplastica PHAs, che nasce da un processo completamente naturale ed è biodegradabile al 100%.

Fonte: APCOM

Moda - Prêt à porter Lifestyle - AltroInnovazione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER