Bimba y Lola: nuova fase di espansione sotto la guida di José Manuel Martinez

Bimba y Lola, il brand spagnolo di total look femminile fondato nel 2006 dalle sorelle María e Uxía Domínguez, ha annunciato la nomina di José Manuel Martínez in qualità di nuovo Amministratore Delegato. Il 20 luglio scorso, infatti, il quotidiano spagnolo “Expansión” aveva pubblicato la notizia che Nicolás Corral, alla guida della società dal 2012, avrebbe lasciato il suo incarico per diventare Direttore di Acciona Servicios, attiva nel settore energetico.

Bimba y Lola Instagram

Martinez vanta un’esperienza di oltre 15 anni nel campo della moda e del retail. Negli ultimi sei anni ha ricoperto il ruolo di CEO di Esprit; prima, ha svolto per nove anni diversi incarichi nel Gruppo Inditex.
 
La nomina arriva in concomitanza con l’approvazione del piano strategico 2018-2022, che prevede una nuova fase di espansione basata su tre asset. Il primo riguarda l’internazionalizzazione dell’azienda: Bimba y Lola, già presente in 14 mercati con 249 store, punta in particolare su Paesi come l’Italia, dove è recentemente sbarcata con l’apertura del primo monomarca a Roma, Francia e Messico.
 
La seconda area di sviluppo riguarda la crescita online e omnichannel della società, oggi presente con il proprio e-commerce in 30 Paesi. Infine, terzo obiettivo sarà il rafforzamento dei team interni, oggi composti da 1.340 dipendenti, area che sarà seguita direttamente da José Manuel Martínez. Inoltre, la società rafforzerà anche i suoi organi di direzione attraverso la costituzione di un Consiglio di Amministrazione.
 
Se fino a poco tempo fa si parlava della possibile cessione di Bimba y Lola a un fondo di investimento internazionale, alcune fonti interne all’azienda smentiscono oggi fermamente tale ipotesi. La ragione, secondo El Economista, sarebbe il prezzo troppo elevato richiesto dalle due sorelle fondatrici, tra i 400 e i 500 milioni di euro, giudicato eccessivo dai candidati, tra cui il fondo Permira, che sembrava quello in trattative più avanzate. È la seconda volta nel giro di qualche anno che la società si mette in vendita per poi rinunciare prima della finalizzazione di un accordo.
 
Bimba y Lola ha chiuso il 2017 con un fatturato di 180,8 milioni di euro, in aumento del 18,5% rispetto al 2016, registrando una crescita per il decimo anno consecutivo. Sul fronte estero, cresciuto del 26%, i mercati che hanno conosciuto le performance migliori sono stati Francia e Portogallo (+20%), Singapore (+18%) e Cile (+30%).

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter NomineBusiness