BasicNet chiude l'anno in crescita, EBITDA sale a 23 milioni (+7,2%)

BasicNet, società proprietaria dei marchi Kappa, Robe di Kappa, Superga e K-Way, ha archiviato l’esercizio fiscale 2017 con vendite aggregate dei licenziatari commerciali e produttivi a 747,8 milioni di euro, in rialzo dell’1,1% a cambi correnti (+3,9% a cambi costanti).

K-Way - www.basic.net
 
Nell’anno, l’EBITDA è salito a 23 milioni di euro (+7,2%) dai 21,5 milioni del 2016, mentre l’EBIT ha toccato quota 16,6 milioni di euro (+9,1%) dai 15,2 milioni dell’anno scorso. Infine, il risultato ante imposte si è assestato sui 15 milioni di euro, in linea con il risultato del precedente esercizio di 14,9 milioni.
 
Dal punto di vista geografico, i ricavi sono stati trainati soprattutto dalla crescita del mercato americano (+18,8%) e del mercato europeo (+5,5%), “mentre l’instabilità politica e il calo dei consumi hanno comportato il rallentamento di alcuni paesi asiatici”, si legge nel comunicato.
 
Il fatturato generato dai marchi Kappa e Robe di Kappa, che al 31 dicembre vantano una distribuzione complessiva di 931 negozi tra monomarca e shop-in-shop (di cui 107 in Italia), è cresciuto di circa l’1,9%, Il dato, spiegano dall’azienda, “è dovuto all’impulso positivo generato sull’immagine del marchio dal lancio della nuova linea destinata al mercato medio-alto ‘Kappa Kontroll’”. Fanno bene soprattutto Germania (+32%), area balcanica (+26%), mercato turco (+46%) ed americano (+24,6%); rallentano, invece, le vendite in particolare a Singapore e in Tailandia.

Marco Boglione, fondatore e presidente del gruppo BasicNet - www.basic.net
 
Per quanto riguarda gli altri brand gestiti dal gruppo, che nell’anno ha arricchito il suo portafoglio dei marchi Briko e Sebago, Superga ha registrato una contrazione delle vendite del 5,9%, “anche se il trend per il 2018, confortato dalla raccolta ordini, evidenzia una positiva inversione di tendenza”, assicurano dall’azienda; K-Way, invece, ha riportato una crescita complessiva del 12,1%.
 
Infine, l’indebitamento finanziario della società presieduta da Marco Boglione è cresciuto a 61,5 milioni di euro, dai 49,5 milioni di fine 2016, come effetto sia dei finanziamenti assunti a supporto dell’acquisto del marchio Sebago, che degli investimenti del gruppo nel potenziamento della rete retail.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriSportBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER