Baga: progetto Italia 2014, estero 2015. Scatta l'e-commerce

Prima presenza al Super per il marchio di braccialetti sardo, fondato nel 2013 da Alessandro Pintus e Laura Di Cola. Già distribuito in tutta la Sardegna, ma anche in Toscana, Lombardia e Piemonte, Baga progetta ora di ampliare la distribuzione a tutta l'Italia entro la fine del 2014, per poi passare all'estero nel 2015.
Baga, braccialetto in "giro doppio", broccato avorio

Anche a tale scopo è nato l'e-commerce del brand, reperibile all'indirizzo www.ellemaka.com, dove Ellemaka (che propone bijoux in stile vintage-creativo dal posizionamento più alto) è il nome della prima linea di creazioni realizzate dal duo sardo. Di Cola e Pintus gestiscono da dicembre 2012 a Sassari “Alla seconda”, un concept store di accessori, arte e interior design di 60 metri quadri di superficie, cui si aggiungono altri 60 mq. di uffici e laboratori.

“Abbiamo voluto creare qualcosa che partisse dai nostri studi (marketing, web communication, architettura e interior design), ma anche dalle nostre passioni (moda, design, le nostre innegabili contaminazioni arabeggianti e sino-giapponesi) e radici (i nostri bracciali sono confezionati mediante l'uso di stoffe e tessuti caratteristici dei paesi della Sardegna utilizzati per gli abiti e i costumi tradizionali delle feste, e sono rifiniti nella chiusura da componenti in metallo rodiato)”, puntualizza a FashionMag.com lo stesso Alessandro Pintus dallo stand del Super. “Ai braccialetti abbiamo aggiunto, per adornare la chiusura, il tipico bottone della nostra terra”.
Baga, braccialetto in "giro singolo", broccato rosso

Baga in sardo significa Asola, termine che rimanda al gioiello sardo per eccellenza: il bottone, a rappresentare il trait d'union fra il bottone e il tessuto, ma anche simbolicamente fra tradizione e innovazione, nell'intento di sdrammatizzare il tradizionale rendendolo un po' più contemporaneo”, aggiunge Laura Di Cola. “I bracciali Baga sono infatti il frutto di una ricerca intrapresa con l'idea di valorizzare e di esaltare alcuni tra i prodotti tipici della Sardegna, celebrandone le caratteristiche storiche, ma allo stesso tempo rivisitandone in chiave più moderna e originale le funzionalità e gli usi”.

I bracciali Baga sono tutti pezzi unici, realizzati a mano, e sono disponibili in due modelli: i Baga “giro singolo”, che si chiudono al polso con un solo giro e sono realizzati utilizzando due diverse tipologie di tessuto: il broccato e il terziopelo (un caratteristico velluto tessuto con due orditi e una trama). E poi i Baga “giro doppio”, che si chiudono al polso facendo fare al bracciale due giri. Questo particolare modello, data la lunghezza, può essere utilizzato anche come girocollo ed è realizzato in broccato.
I bracciali Baga su sfondo roccioso e marino, quindi squisitamente sardo

Anche il packaging richiama un elemento derivato dalla terra sarda, il sughero, utilizzato come materia prima già in tempi molto antichi, dal quale il marchio sardo ha ricavato un'originale confezione di forma circolare, impreziosita all'interno da un altro tessuto tipico del suo territorio: l'orbace.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriDistribuzionemedia