BC Partners cede il 100% di Coin alla newco Centenary

Il Gruppo Coin S.p.A., società controllata indirettamente dal 2011 dal fondo londinese di private equity BC Partners (affiancato dal fondo Investindustrial, dall’Ontario Teachers Pension Plan e dal management), che lo ha acquisito da Pai Capital Partners, ha annunciato il 1° marzo di aver ceduto il 100% del capitale sociale della catena di negozi al dettaglio Coin S.r.l. a Centenary S.p.A., società neocostituita, gestita dal team del management di Coin e da altri investitori.

Un'immagine dello store Coin di Carugate - Gruppo Coin

Secondo “MF-Milano Finanza”, il grande regista dell’operazione sarebbe stato il vicepresidente del Gruppo Coin e AD della quotata OVS Stefano Beraldo, affiancato da 5 imprenditori toscani e veneti. Nel board di Centenary figurano alcuni dirigenti del gruppo di Mestre (VE): il direttore finanziario Alessandro Faccio, il direttore commerciale Alessandro Massa, e Ugo Turi, il direttore delle risorse umane di Coin.
 
Questa operazione di vendita (per la cui cura era stato dato da BC Partners mandato a Rotschild) chiude così un percorso strategico concepito da Stefano Beraldo, il quale, secondo “Corriere Economia”, stava cercando da alcuni anni di affidare ad altre entità la gestione del retail di fascia alta per concentrarsi sul brand OVS, azienda quotata alla Borsa di Milano e di cui gruppo Coin resta il socio di riferimento con una quota di capitale pari al 17,83%.

BC Partners (che nel frattempo ha avviato la procedura di cessione di questa quota residua che tramite il Gruppo Coin possiede in OVS) è uno dei primari gestori di fondi di investimento alternativi, con oltre 17 miliardi di euro di fondi gestiti in private equity e credito privato. Fondato nel 1986, BC Partners ha completato dalla sua costituzione 99 acquisizioni per un enterprise value totale di 121 miliardi di euro e sta attualmente investendo il suo decimo fondo di private equity.

Stefano Beraldo - Gruppo Coin

La catena di negozi Coin comprende 40 grandi magazzini e ha registrato un fatturato netto pari a circa 400 milioni nel corso dell’esercizio 2017 gestendo, direttamente e mediante franchising, department store di fascia alta, dedicati al mondo dell'abbigliamento, della bellezza e dell’arredo casa, che operano sotto le insegne Coin, Coin Excelsior e Coincasa.
 
Ricordiamo che subito dopo l’acquisto del Gruppo Coin da parte di BC nel 2011, era stata lanciata un’Opa finalizzata al delisting del gruppo di department store all’italiana. In seguito, l’azienda è cresciuta attraverso la concretizzazione di una serie di acquisizioni, tra cui quella del gruppo Bernardi, poi 3 anni fa è stato dato il via ad una riorganizzazione societaria, che ha portato a scorporare da essa il ramo d’azienda OVS-Upim, controllato da Gruppo Coin S.p.A.

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

DecorazioneArte della tavolaModa - AltroBellezza - AltroDistribuzione