Anche Louis Vuitton entra nel mondo degli smartwatch

Dopo l’uscita dell’Apple Watch nel 2015, le firme del lusso non hanno tardato ad inserirsi in questa nuova nicchia di mercato. Come Hermès, che ha firmato molto rapidamente una collaborazione proprio con Apple Watch, ma anche altre griffe, della moda o dell’orologeria, propongono ormai il proprio smartwatch. Ultima in ordine di tempo è Louis Vuitton, con il “Tambour Horizon”, suo primo modello di orologio intelligente.

Anche la griffe francese si posiziona nel segmento degli smartwatch - Louis Vuitton

Dopo aver lavorato al progetto per due anni, il marchio del gruppo LVMH ha introdotto sul mercato il nuovo prodotto quest’estate. L’idea era di ispirarsi al design del suo famoso modello “Tambour”, lanciato nel 2002 e diventato in poco tempo uno dei maggiori successi di vendita del brand francese. Risultato: un segnatempo elegante, dotato di un ampio quadrante e di una cassa dai lati concavi. Il processore è stato invece sviluppato da Google con il suo sistema “Android Wear”.
 
Mentre la maggior parte dei modelli di smartwatch usciti sul mercato sono basati sullo sport, l’orologio connesso di Louis Vuitton propone delle funzionalità incentrate sul viaggio, con la visualizzazione del fuso orario di partenza o di destinazione, tutte le indicazioni pratiche per viaggiare in aereo, con in più gli orari, i ritardi, i gate di imbarco, ecc.

Un altro modello del "Tambour Horizon" - Louis Vuitton

Infine, l’orologio permette anche di accedere ai contenuti delle famose “City Guides” di Louis Vuitton che riportano informazioni utili e indirizzi di qualità di sette mete del lusso (Parigi, Los Angeles, Londra, New York, Tokyo, Pechino e Shanghai).
 
Questo prezioso "giocattolo", venduto fra i 2.300 e i 2.800 euro, può naturalmente essere personalizzato attraverso una scelta di diversi quadranti e braccialetti intercambiabili.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

OrologeriaLusso - AltroCollezione