Ancarani cresce a doppia cifra e scommette sull’estero

Il brand di calzature da donna Ancarani prosegue il trend di crescita iniziato nel 2014, mettendo a segno un incremento a doppia cifra del fatturato, e punta a rafforzarsi sui mercati esteri, soprattutto in Asia ed Europa.

Uno scatto della nuova campagna di Ancarani con Drusilla Foer
 
“Tra le previsioni di nuove aperture in Italia”, fanno sapere dalla società, “è novità di questi giorni la piazza di Torino. Per quanto riguarda l'estero siamo ancora in fase di definizione per Monaco di Baviera e Parigi, previste per la fine del 2018”.
 
Il brand sta inoltre siglando nuove partnership commerciali per incrementare le vendite in Cina, dove nelle ultime stagioni ha registrato una crescita del 25%, in Giappone, in cui l’aumento è stato del 10%, e in Inghilterra, dove l’incremento è stato del 15%.
 
Caratterizzate da uno streetwear sofisticato ma confortevole, le calzature firmate Ancarani sono distribuite attraverso i monomarca del brand, situati a Bologna, Roma, Catania e Rimini.

Un modello della collezione di calzature per l'AI 2018 di Daniele Ancarani
 
Fondata nel 2001 da Daniele Ancarani, designer di calzature che ha esordito negli anni ’80 lavorando per aziende come Buccheri, Bruno Magli e Di Sandro, la società bolognese ha chiuso l’ultimo esercizio fiscale con un balzo dei ricavi del 68,2% a quota 1,66 milioni di euro. 

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeLusso - ScarpeDistribuzioneBusiness