Aeffe, il marito della Ferretti scende al 3% del capitale

Il marito della designer di moda Alberta Ferretti, Tillio Badioli, ha ridotto la propria partecipazione nel capitale di Aeffe, il polo del fashion riminese da oltre 95 milioni di euro di giro d'affari. A renderlo noto è la Consob con una comunicazione relativa alle partecipazioni rilevanti delle società quotate.

Un'immagine dello sfilata AI 2018-19 di Alberta Ferretti a Milano - Facebook/Alberta Ferretti

Badioli è sceso così al 3% del capitale del gruppo (diretta proprietà), dal 5% che deteneva in precedenza. L’operazione è datata 6 giugno, mentre la precedente quota risaliva al 28 agosto 2012.

Il gruppo di di San Giovanni in Marignano (RN), a cui fanno capo le insegne di moda Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini, Moschino, Pollini, Jeremy Scott e Cédric Charlier, ha registrato nell'ultimo esercizio fiscale un utile netto di 11,3 milioni (+39%) e un EBITDA pari a 20,3 milioni (+32%).

© Thomson Reuters 2018 All rights reserved.

Lusso - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER