Adidas, Tommaso Saronni: i social non sono la risposta a tutto per coinvolgere i clienti

Tommaso Saronni, Director Digital, PR & Social for Italy di Adidas Group, è intervenuto a Decoded Fashion, il summit internazionale sul digitale organizzato a Milano da e-Pitti.com, per commentare il ruolo dei social network per le aziende del fashion.

L'intervento di Tommaso Saronni, Adidas, a Decoded Fashion

“Bisogna tener presente che i social sono solo uno degli elementi della strategia digitale di un’azienda, ma non solo l’unica leva su cui puntare per coinvolgere il cliente. Si tratta di uno strumento molto efficace, ma che può trasformarsi facilmente in un boomerang”, ha sottolineato Saronni. “Adidas è nota per la sua presenza sui social: è una grande sfida, perché bisogna essere sempre molto coerenti. L’omnicanalità, infatti, è un concetto di marketing che però il consumatore finale non percepisce, abituato com’è a vivere su diverse pattaforme, sia online che offline”.

Saronni ha inoltre evidenziato l’importanza di implementare strategie digitali su base locale: “In quanto sussidiari locali di una grande multinazionale, spesso ci viene chiesto di applicare piani già preconfezionati al nostro mercato. Ritengo invece che sia fondamentale ascoltare i clienti del proprio mercato e adattare i messaggi in tal senso; in questo modo i social possono davvero contribuire a cambiare le abitudini di acquisto”.

Il manager ritiene inoltre che nel 2020 un euro su due sarà investito dalle aziende nel digitale, che passeranno dall’attuale 19% in media di investimenti in tale ambito al 50%. “Il concetto di digitale va sviluppato, non conta solo quanto si è digitali all’interno di una azienda, ma anche come si comunica al di fuori. I social sono una parte fondamentale, occorre essere sempre coerenti con il proprio DNA nelle comunicazioni al cliente”.

Tra gli strumenti digital di interazione col cliente più importanti per Adidas, Saronni ha nominato la app: “è stato rilevato che in un giorno in media le persone controllano il telefono più di 50 volte e passa anche meno di un secondo da quando arriva una notifica a quando la si verifica. L'app è quindi il modo perfetto per legare storie e prodotti che veicoliamo, al fine di incrementare le vendite”.

FashionNetwork.com ha chiesto a Saronni quale sarà il prossimo capitolo per Adidas: “È difficile da dire, tutto cambia in modo molto veloce, una strategia di tre mesi fa è già superata. Vedo però in positivo il futuro di Adidias, stiamo guadagnando quote di mercato e crescendo come brand, anche se ovviamente dobbiamo ancora migliorare. Per quanto riguarda i social, la nostra regola è: pubblicare i contenuti giusti, al momento giusto, per il pubblico giusto. Poniamo quindi molta attenzione nel cercare di capire i consumatori in tempo reale, usando ad esempio le Instagram stories, chiave nella comunicazione tra i giovani, e i video, che in meno di un anno supereranno i contenuti 2D”.

Copyright © 2017 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeSportmedia