A Milano aumenta il numero di imprese, in centro prevalgono moda e design

A Milano città le attività imprenditoriali, tra sedi di impresa e unità locali, continuano a crescere superando quota 200 mila e facendo registrare una crescita del 3,5% in due anni. Lo rileva la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, basandosi sui dati relativi alle sedi di impresa e alle unità locali nel 2018 e 2016. 

Milano

Traina la crescita soprattutto la zona compresa tra Porta Nuova, Repubblica e Buenos Aires, che rispetto al 2016 registra quasi mille attività in più (+6,6%), seguita dal centro storico che si conferma il cuore dell'imprenditorialità milanese con oltre 52 mila attività, il 25,5% del totale, (+4,6%) e che vede crescere in particolare la zona che ruota intorno a piazza Duomo (900 attività in più, +5,8%). Bene anche la zona di Greco, Gorla, Bicocca e quella compresa tra l'Arco della Pace e il cimitero monumentale, con circa 400 attività in più ciascuna, e le aree intorno a Porta Venezia (+300 attività), Lambrate, Isola e Navigli (+200 attività ciascuna).

A crescere di più in percentuale è la zona compresa tra Greco, Gorla e Bicocca, +23,2% (cap 20126, oltre 2 mila attività in totale), le strade intorno a Lambrate, +10% (cap 20134, quasi 2.500 attività in zona) e l'area che va da Porta Nuova a Buenos Aires passando per la Stazione Centrale +6,6% (cap 20124, 16 mila attività in totale) che è anche la zona che cresce di più in numero assoluto registrando tra 2016 e 2018 quasi mille tra sedi di impresa e unità locali in più, superando il centro storico e l`area intorno al Duomo (+924 attività, quasi 17 mila in totale).

In centro prevalgono imprese legate a moda e design, sport e cultura, in Porta Nuova, Repubblica e Buenos Aires movida, turismo e smart city. La zona intorno a piazza Duomo, quadrilatero della moda e Brera è prima per attività legate alla moda e design (1.677, 13,8% del corrispondente totale cittadino) mentre il 10,2% delle attività milanesi legate alla cultura si trova nell'area che da Porta Venezia e San Babila arriva a viale Beatrice d'Este. La zona tra Duomo, Sant'Ambrogio e Conciliazione è prima per attività dello sport (9,1%) mentre l'area compresa tra Porta Nuova, Stazione Centrale, Repubblica e Buenos Aires (peso complessivo del 7,8% sul totale delle attività imprenditoriali milanesi) è prima per attività della movida (7,7% milanese), turismo (13,9%) e smart city (8,8%).

Fonte: APCOM

Moda - Prêt à porter DecorazioneIndustry