A Courmayeur una mostra sulla storia del foulard, icona di stile

Da Jackie Kennedy a Audrey Hepburn fino a Grace Kelly, la storia del foulard, icona di stile, è raccontata in una mostra a Courmayeur dedicata alla montagna. L'esposizione ("Foulard delle montagne") è allestita fino al 3 settembre alla Maserati Mountain Lounge nei locali del Museo Transfrontaliero.

Uno dei foulard in mostra - Ansa

L'esposizione è curata dal Museo Nazionale della Montagna di Torino che presenterà pezzi appartenenti alle sue collezioni. In tutto 70 foulard a tema montano, dagli anni '20 ad oggi, tra cui le creazioni di grandi firme della moda: da Chanel a Hermès, Prada, Givenchy, Gucci, Céline, Krizia, Ralph Lauren, Escada, Gabrielli, AAllard e Bogner, ma anche le griffe contemporanee come Étoile de Marie, Casali 71, Lola Paltinger, Milleneufcentquatrevingtquatre e Charlotte Hudders.

Numerosi i foulard dedicati alle Olimpiadi invernali, come quello realizzato da Stoffelo per i Giochi di Saint-Moritz del 1948, o da Cattaneo Cravatte per i più recenti Giochi di Torino 2006, passando per le Olimpiadi di Oslo del '52. Inoltre si passa da un pezzo in seta del 1920 dedicato agli albori dello sci alpino fino alle cime stilizzate di Slavka Kolesar disegnato per Etoile de Marie nel 2015. Nell'occasione verrà anche presentato il foulard "Monte Bianco", realizzato da Maurizio Rivetti per Cattaneo Cravatte. 

Copyright © 2017 ANSA. All rights reserved.

Moda - AccessoriLusso - AccessoriEventi